HOME
AGENDA
LA CITTÀ
TURISMO
RUBRICHE
NOTIZIE
VETRINE
PUBBLICITÀ
CONTATTI

HOME LA CITTÀ: SCHEDA STEMMA RAGGIUNGERE AGENDA

SCHEDA DELLA CITTÀ DI TRANI

Il gonfalone della città di Trani

Trani è la splendida città che possiede un magnifico esempio di romanico pugliese, ovvero la famosa Cattedrale di Trani, una delle poche al mondo quasi "affacciata" sul mare. Trani è posizionata su una penisola protesa nel mare Adriatico, e si trova a 7 metri sul livello del mare. Dista 42 km a nord da Bari.

Con la Legge 148/2004 dell'11 giugno 2004, Trani è divenuta Provincia, insieme alle città di Barletta e Andria. La nuova provincia, conosciuta come "BAT provincia" è diventata operativa, secondo i termini di legge, nel 2008. Trani ha una estensione di 102,08 km quadrati. Al momento conta 56.258 abitanti.

Il nucleo antico della città ha una struttura urbana che si può definire a lisca diesce, tipicamente normanna; nel corso dei secoli di sviluppo la città ha seguito la naturale insenatura del porto.
L'abitato tranese si è sviluppato dopo la distruzione di Canosa di Puglia, e deve al periodo svevo una più definitiva sistemazione urbanistica, insieme alla costruzione di magnifici monumenti famosi in tutta Italia e noti agli studiosi di architettura.

Sicuramente la città di Trani è conosciuta nel mondo soprattutto per la splendida Cattedrale, una delle migliori realizzazioni in stile romanico della Puglia.
Sorge nelle vicinanze del porto, a poche decine di metri di distanza dal Castello Svevo.
Il porto di Trani, uno tra i più attrezzati della costa adriatica meridionale per la nautica da diporto, è un punto di riferimento nel panorama della nautica sportiva nazionale ed internazionale: da citare sono il Giro d'Italia a vela, la Adriatic Cup, la Trani - Dubrovnik, la Venezia - Montecarlo.

Chi si accinge a visitare la Cattedrale sappia che è il risultato di una sovrapposizione di ben tre edifici costruiti nello stesso luogo; la costruzione attuale fu completata nel XIII secolo. Preceduta da una scalinata a doppia rampa e affiancata da un duecentesco campanile, la facciata si erge tra i colori della pietra bianco-rosata, tipica del territorio tranese, ed è decorata con un bel rosone. Per accedere all'interno della chiesa occorre superare il portale d'ingresso, chiuso, almeno qualche anno fa, da una notevole porta bronzea. Quest'ultima è opera di Barisano da Trani, attualmente è conservata all'interno della stessa Cattedrale; l'autore forgiò ben trenta formelle, in cui sono rappresentati soggetti sacri. L'interno è semplice ma di incommensurabile bellezza.
Dalla chiesa si scende alla cripta di S. Nicola, sorretta da colonne con capitelli, e alla chiesa di S. Maria nonché all'ipogeo di S. Leucio di epoca precedente. Tutta la storia della Cattedrale è documentata nel Museo Diocesano, situato a pochissima distanza dalla Cattedrale.

Sempre a ridosso del mare è possibile ammirare, oltre alla Cattedrale, l'edificio che Federico II fece costruire nel XII secolo, ovvero il Castello. Costruito su pianta quadrangolare, il Castello è stato rimaneggiato più volte nel corso dei secoli. Nel centro storico di Trani si trovano altri edifici meritevoli di interesse, come il quattrocentesco Palazzo Caccetta, in stile tardo-gotico, ed il palazzo Antonacci, in stile barocco. Altri edifici degni di visita sono la chiesa di Ognissanti della prima metà del XII secolo, in stile romanico, la chiesa di S. Francesco della seconda metà del XII secolo e la chiesa di S. Andrea di tipo bizantino.

Grazie alla presenza del Tribunale con giurisdizione su 11 comuni, e di importanti uffici statali, quali la Conservatoria dei Registri Immobiliari, l'Ufficio Unico delle Entrate, l'Archivio notarile e l'Archivio di Stato, la città di Trani è attualmente un importante centro giudiziario ed amministrativo di riferimento per le città limitrofe. E' anche sede di Arcidiocesi.
Sono da citare le tipiche feste di carattere religioso che si svolgono ogni anno a Trani, come la Croce di Colonna (il 3 Maggio) e i festeggiamenti in onore del Santo Patrono Nicola Pellegrino (l'ultima domenica del mese di Luglio).

A cura della dott.ssa Marisa Curci

 

Tutti i siti del network:

WWW.TRANI.BIZ il portale di Trani
WWW.ESTATETRANESE.COM
WWW.NATALETRANESE.COM

Attiva la vetrina aziendale della tua attività commerciale.

Ti costa solo € 4 al mese.
Seguici su Facebook