Premio Nazionale Giovanni Bovio: in anteprima i nomi dei vincitori


La cerimonia di premiazione, con ingresso libero, avverrà il prossimo 1° settembre presso Palazzo San Giorgio




Nel pieno rispetto del regolamento del Premio Nazionale Giovanni Bovio, che stabiliva la data del 5 agosto quale termine per la comunicazione dei vincitori della 3a edizione, si ufficializzano le decisioni delle giurie.

Ai premi previsti dal bando, va ad aggiungersene uno speciale per la poesia, dedicato alla memoria della signora Romy Dell’Omo (prematuramente scomparsa il 1° maggio 2018) che, insieme al marito prof. Filippo Ungaro, ha da sempre sostenuto e supportato il Premio Nazionale Giovanni Bovio.

Di lei il prof. Ungaro scrive: «Era nativa della regione molisana, ma Trani divenne ben presto la sua città d’elezione. Aveva un carattere mite e buono, aperto a tanta umanità, ed un sorriso che evidenziava il candore dei suoi sentimenti più belli. […] Ora che non è più, me ne resta un bellissimo e meraviglioso ricordo.» A questo ricordo si unisce affettuosamente l’associazione culturale Progetto Bovio, istituendo il “Premio speciale alla memoria di Romy Dell’Omo”.

Tante le opere pervenute, sottoposte al vaglio delle giurie, tra le quali saranno premiate le prime 5 di ogni sezione con targhe, diplomi di merito e premi in denaro/rimborsi spese.

Per la sezione A (arti visive) il vincitore è l’artista Emanuele Ciavarella, con il dipinto intitolato “Il viaggio senza arrivo”; al 2° posto si classifica l’artista Angela Bello con l’opera “Il gatto delle mele”; 3° classificato Marcello La Neve, con l’opera “Il dono dell’arte”; il 4° posto va all’opera “Delineatori di margine” dell’artista Giuseppe Riccardi ed il 5° posto all’opera “Rosa” di Giuseppe De Palma.

Per la sezione B (narrativa edita - volumi pubblicati tra il 2013 ed il 2017), l’elenco dei vincitori è così costituito: 1° classificato lo scrittore Andrea Fanetti con il romanzo “La piazza in mezzo al mare”; al 2° posto si classifica Andrea Marchetti, con il romanzo “Le nebbie del passato”; 3° classificato è invece Roberto Ritondale, con il romanzo intitolato “Sotto un cielo di carta”. Anche per questa sezione si premiano con diploma di merito il 4° posto, assegnato al libro intitolato “Una casa in costiera”, dello scrittore napoletano Giovanni Canestrelli; il 5° posto assegnato al romanzo “Il segreto di Chopin” di Luciano Vanardi Ceriello, scrittore di Sirignano.

Per la sezione C (narrativa edita in formato e-book - volumi pubblicati tra il 2013 ed il 2017), l’elenco dei vincitori è così costituito: 1° classificato lo scrittore Peppe Millanta (Francavilla al Mare) con il romanzo “Vinpeel degli orizzonti”; al 2° posto si classifica Roberto Pallocca, di Marino, con il romanzo “Verso qualcuno.”; 3° classificato è Franco Casadidio (Terni), con il romanzo intitolato “Quando arriverà la primavera”; 4° posto, assegnato al libro intitolato “Con l’anima ai denti”, dello scrittore Mario di Desidero (Lanciano); il 5° posto assegnato all’autore tranese Damiano Lomolino con il romanzo “Il pugile e l’ubriacone”.

Per la sezione D (poesia a tema libero) i vincitori sono i seguenti: al 1° posto Alessandro Cobianchi, autore di Bari con la poesia intitolata “Mare che accoglie”; al 2° posto l’autrice Maria Teresa Infante con la poesia “Io vi sento”; a classificarsi al 3° posto è l’autrice Nadia Ghidetti di Fabriano, con la poesia intitolata “Fango (voci dall’inferno di Calais)”; al 4° posto, con la poesia intitolata “Amico mio” l’autrice Maria Felicita Cordella; 5° posto alla poesia “Preghiera (ai miei figli)” di Valeria D’Amico.

Per la sezione E, riservata agli studenti universitari, non sono stati assegnati premi.

Nella sezione F, dedicata alle opere di vario genere ispirate alla figura di Giovanni Bovio, si classificano nelle prime cinque posizioni i seguenti concorrenti: 1° classificato, con il saggio “Giovanni Bovio: un Uomo libero, un libero Muratore”, Luciano Rossi (Portoferraio); 2° classificato Giovanni Guglielmo, di Messina, con il dipinto “Ritratto del filosofo G. Bovio”; 3° classificato Davide Leonelli di Piombino con la foto-poesia “Prospettive boviane da piazza Bovio”; 4° classificato, con il saggio “Radici storiche della scuola G. Bovio di Canosa”, Giuseppe Di Nunno; 5° posto alla poesia intitolata “Naufrago” di Lidia Caputo di Lecce.

Il “Premio speciale alla memoria di Romy Dell’Omo” è stato assegnato alla poesia intitolata “Preghiera”, dell’autore Stefano Caragnano di Mottola.

La cerimonia di premiazione, con ingresso libero, avverrà il prossimo 1° settembre a Trani, presso Palazzo San Giorgio.