PREMIO NAZIONALE GIOVANNI BOVIO: SI VALUTANO LE OPERE PERVENUTE


Anche quest’anno c'è il sostegno del Gruppo Cestaro Rossi, importante realtà industriale italiana

Il 31 maggio 2018 è scaduto il termine per le adesioni alla 3° edizione del Premio Nazionale Giovanni Bovio; concorso che ha visto la partecipazione di numerosi iscritti provenienti da ben 15 regioni italiane, facendo registrare un aumento delle adesioni del 40% rispetto all’edizione precedente. Concluse le operazioni preliminari di registrazione e di verifica delle idoneità, le commissioni giudicatrici sono impegnate già da tempo nelle attività di valutazione delle opere pervenute. Come da regolamento, i nomi dei giudici di ciascuna sezione saranno comunicati almeno sette giorni prima della data di svolgimento della cerimonia di premiazione, che avverrà a Trani, il 1° settembre 2018 presso Palazzo San Giorgio.
Anche quest’anno l’organizzazione del Premio ha ottenuto il sostegno della TEC Service Srl del Gruppo Cestaro Rossi, importante realtà industriale italiana, che ha vissuto la sua espansione in quasi un secolo di vita, con un attento sguardo ai cambiamenti dell’assetto economico, sociale e culturale del Belpaese, affermandosi, non solo tra le aziende italiane più longeve nell’ambito della costruzione e manutenzione industriale, ma anche tra quelle più attente alle attività di promozione culturale di alto spessore, come lo è il Premio Nazionale Giovanni Bovio.
L’associazione culturale “Progetto Bovio”, che nel suo DNA ha l’attitudine a creare interazioni con le altre realtà di promozione culturale sparse su tutto il territorio nazionale, quest’anno ha potuto contare sulla collaborazione di partner provenienti da diverse località italiane: da Sulmona, l’associazione culturale “ARES”; da Manfredonia, l’associazione culturale “Progetti Futuri”; dalla Toscana, le “Logge all’Oriente di Campiglia Marittima e Piombino” e l’Associazione Mazziniana Italiana sez. “Giovanni Bovio”; da Molfetta, l’associazione artistico-culturale “I Colori dell’Anima”, da Trani, il portale di cronaca ed informazioni turistiche “Trani.Biz”.
“Come spiegavo lo scorso anno”, sottolinea Domenico Valente (ideatore del Premio e presidente dell’associazione culturale “Progetto Bovio”), “i nostri sforzi mirano a rendere questo Premio uno tra i più qualificanti in Italia. Sono certo che il rispetto e l’attenzione che riponiamo in tutti i partecipanti (molti dei quali, non a caso, hanno già aderito alle precedenti edizioni) costituiscono uno dei punti di forza per il conseguimento di questo nostro obiettivo. Prova ne è data dai numeri sempre in crescita, e dalla fiducia che in noi ripongono gli sponsor, i partner culturali, i giudici assegnati a ciascuna sezione e, ovviamente, i concorrenti del Premio. A tutti va il mio ringraziamento e quello di tutti i membri dell’associazione culturale Progetto Bovio”.

BANDO UFFICIALE 3° EDIZIONE PREMIO BOVIO [FORMATO PDF]