L'Amministrazione aderì al “Codice Etico per la Buona Politica” ma conferma Guadagnuolo rinviato a giudizio per truffa


Ma Bottaro e Di Gregorio sanno che il codice etico è solo un impegno... etico, mica una disposizione di legge


TRANI.BIZ il portale di Trani - notizie, turismo, aziende, eventi a Trani, hotel a Trani, ristoranti a Trani, estate tranese, natale tranese


L'Amministrazione aderì al “Codice Etico per la Buona Politica” ma conferma Guadagnuolo rinviato a giudizio per truffa


Ma Bottaro e Di Gregorio sanno che il codice etico è solo un impegno... etico, mica una disposizione di legge


A Natale del 2016 la giunta Bottaro, su proposta dell'assessore Felice Di Lernia, approvò la “Carta di Avviso Pubblico”, ovvero il “Codice Etico per la Buona Politica”. Nell’art. 19 della Carta si legge che "L’amministratore non può conferire nomine o incarichi a soggetti rinviati a giudizio o sottoposti a misure di prevenzione personale e patrimoniale per reati di corruzione, concussione, criminalità organizzata e mafiosa, traffico di sostanze stupefacenti, voto di scambio ed altri delitti contro l’ordine pubblico – ad eccezione degli art. 414 n. 2 e 415 del codice penale -, estorsione, truffa, usura, riciclaggio, traffico illecito di rifiuti ed altri gravi reati ambientali". Eppure l’ing. Alessandro Guadagnuolo è stato confermato per tre anni Amministratore Unico della Società Partecipata AMIU SpA.

Pubblichiamo la nota inviataci dal Coordinamento Lega Trani:

A Trani " La Carta di Pisa" vale meno della carta igienica almeno questa serve a qualcosa ............ l’amministrazione Bottaro ha deliberato ed aderito, alla "Carta di Pisa" , Codice Etico Pubblico per la legalità e la trasparenza nelle istituzioni degli enti locali. Tale codice regolamenta le nomine interne negli enti, e nelle società partecipate disponendo che : “L’amministratore non può conferire nomine o incarichi a soggetti rinviati a giudizio o sottoposti a misure di prevenzione L AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI TRANI IL SINDACO nonché socio unico
IN BARBA alla norma principale nomina Ing . Guadagnolo come A.D. di Amiu spa e visto Il rinvio a giudizio dello stesso Guadagnuolo con una imputazione per reato di truffa, reato già indicato nella norma e quindi una incompatibilità che lo esclude dalla nomina in società pubbliche. Con tutto il garantismo possibile, la speranza e l augurio a favore dell Ing Guadagnolo al fine che le vicende giudiziarie possano chiudersi in maniera favorevole comunque la Lega Trani chiede in nome dell' etica così sempre sbandierata e venendo meno momentaneamente del rapporto fiduciario tra il professionista e la cittadinanza proprietaria di Amiu Spa. chiediamo al Sindaco immediata revoca all' Ing Guadagnolo della relativa nomina di A.D. Amiu Spa..

f.to Gianni Biancofiore coord lega Trani