NUOVA ISOLA ECOLOGICA IN PIAZZA PLEBISCITO. E DAVANTI ALLA CATTEDRALE, QUANDO?


Davvero non ci sono altri luoghi più nascosti per collocare dei cassonetti di rifiuti?




Foto dal sito del Comune di Trani

Apprendiamo dal sito web istituzionale del Comune di Trani che da "lunedì 2 novembre 2020 le isole ecologiche mobili a Trani passano da due a tre. Alle isole ecologiche mobili di via Gisotti nei pressi del campo di pallacanestro e di via Annibale Maria di Francia nei pressi dello stadio comunale si aggiunge la terza isola ecologica mobile disponibile presso Piazza Plebiscito, nelle vicinanze della villa comunale. I cittadini possono conferire le seguenti tipologie di rifiuti: plastica e metalli, organico, vetro, carta, non riciclabile."

Ne avevamo proprio bisogno per dare un ulteriore colpo al turismo e al decoro della nostra città. Tanti bei bidoni puliti, ben tenuti, belli da vedere, decorosi, nel bel mezzo di una delle piazze più grandi e caratteristiche di Trani: piazza Plebiscito, di fronte alla nostra Villa Comunale, una delle poche ville pubbliche al mondo affacciata sul mare. A due passi dal porto ammirato da tanti turisti e meta di passeggio e scatti fotografici. Davanti a panchine, alberi, palazzi storici, bar e ristoranti.
Ovviamente sto usando un'antifrasi: trovo orrenda questa idea e non mi capacito che ci siano persone (pagate da tutti noi) incapaci di trovare soluzioni più idonee alla nostra città.
La domanda che mi faccio, da semplice cittadina, insieme a tanti altri concittadini che amano Trani, è: davvero non ci sono altri luoghi più nascosti e più adatti per collocare dei cassonetti di rifiuti? Le strade cittadine sono ormai invase da mastelli condominiali, a causa della caotica partenza (prevedibilissima, però) della nuova raccolta porta a porta; si passa a insozzare anche le piazze più belle.
Adesso temo che a qualche amministratore venga in mente di posizionare un'altra isola ecologica magari in Piazza della Repubblica, una davanti al Castello Svevo o nel piazzale del Monastero. E perché no, una anche davanti alla Cattedrale.

Dott.ssa Marisa Curci