OSPEDALE DI TRANI, QUESTIONE DI LIVELLI. POLITICA TRANESE: LIVELLO - 1


LETTERA APERTA DI ARTICOLO97 AL PRESIDENTE DELLA REGIONE PUGLIA


QUESTIONE DI LIVELLI
Abbiamo letto ieri, quasi in contemporanea, sulle testate locali, dell’arrivo a Trani, nell’ex ospedale S. Nicola Pellegrino, del Presidente Emiliano per l’inaugurazione, al livello “meno uno”, della nuova risonanza magnetica e poi abbiamo anche letto della “promozione” ad ospedale di “Primo Livello” dell’Ospedale Umberto I di Corato (prima destinato alla quasi chiusura).
Ecco riteniamo che la differenza sia tutta qui, è questione di livelli.
Di livello della politica coratina (di primo livello) e di livello della politica tranese (livello meno uno).
Non c’è stato un solo soggetto politico tranese, dal Sindaco, ai consiglieri regionali (anche quelli razzolanti nell’aia di Trani), ai consiglieri comunali di maggioranza, trionfanti solo nelle dirette social e nei selfie, in grado di contrattare alcun tipo di livello. Emiliano ci ha regalato la Risonanza Magnetica, al livello meno uno, ed il fondamentale arco sterile e basta.
Basta così quindi, e tutti ad applaudire a livello meno uno.
Non un ripensamento neanche su quanto votato all’unanimità dal Consiglio Comunale tranese in data 17/05/2018, n° 65, sul minimo sindacale della rifunzionalizzazione del Pronto Soccorso, nessuna resipiscenza, tutti a stringere la mano ad Emiliano a livello meno uno.
Nessun progetto qualificante, caratterizzante, per il futuro Presidio Territoriale di Assistenza che, al momento, rappresenta solo la nuova allocazione fisica (una mera scatola, un contenitore) di quanto precedentemente contenuto nell’ex Ospedaletto pediatrico e qualche “spicciolo” sparso.
Ogni politico che ieri ha stretto la mano ad Emiliano si trova naturalmente a suo agio al livello “meno uno”.
Capite la differenza fra i politici di livello “meno uno”, non in grado di ottenere neanche un banalissimo Punto di Primo Intervento (come votato nella succitata delibera di Consiglio Comunale) ed i politici di “Primo Livello” in grado di far cambiare idea in regione e trasformare (promuovere) un ospedale in pericolo di chiusura in un Ospedale di Primo Livello, dotato di reparti qualificanti?
Come mai a Corato sono riusciti a far ragionare Emiliano? Come mai i nostri sotterranei politici no?
Cari concittadini ricordatevene alle prossime elezioni del 2020, e scegliete il livello dove sprofondare, mentre gli elettori delle città vicine scelgono intelligentemente da tempo l’ascensore su cui salire.

Movimento Civico Articolo97 - Trani


SEGUI LA PAGINA FB DEL MOVIMENTO ARTICOLO97
SEGUI LA PAGINA INSTAGRAM DEL MOVIMENTO ARTICOLO97

 

CONDIVIDI SU FACEBOOK