Terremoto in Puglia, scossa di 3,9 gradi


Alle 10:13 sentito anche a Trani. Domani chiuse le scuole




Un terremoto di magnitudo Mw 3.7 (coordinate geografiche 41.3 lat, 16.32 lon, ad una profondità di 34 km) è avvenuto questa mattina, martedì 21 maggio, alle ore 10.13 a 4 km da Barletta. I tre Comuni più vicini all’epicentro risultano Barletta, Andria e Trani. Il terremoto è stato localizzato dalla Sala Sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.
La scossa è stata avvertita in diversi comuni della provincia di Bat e anche a Bari.
La Protezione civile della Regione Puglia è al lavoro per le verifiche delle strutture, in collaborazione con gli enti preposti.
A Trani il sisma ha provocato il crollo di una parte della facciata della chiesa di San Domenico. Si sono staccati pezzi in pietra del timpano, che sono caduti sul sagrato, fortunatamente senza provocare danni. Il sagrato era già interdetto al transito a causa delle precarie condizioni dell'edificio sacro.
Il Sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, ha disposto per oggi e domani la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per motivi precauzionali. Il Sindaco ha inoltre disposto controlli in tutte le scuole, invitando la Provincia a fare altrettanto per le scuole di sua competenza.