Il Premio Nazionale Giovanni Bovio dona parte del patrimonio librario


Ecco lo sponsor e i partner culturali




Gli autori premiati della 3ª edizione
Alcuni libri donati
Gli organizzatori

Il Premio Nazionale Giovani Bovio, concorso dedicato alle arti visive (scultura, pittura e disegno), narrativa edita (cartacea o e-book), poesia e saggistica, che vedrà chiudere le iscrizioni della sua 4ª edizione il prossimo 31 maggio 2019, può vantare anche quest’anno sul sostegno della Cestaro Rossi Spa. Importante realtà industriale italiana, ha vissuto la sua espansione in quasi un secolo di vita, con un attento sguardo ai cambiamenti dell’assetto economico, sociale e culturale del Paese, affermandosi non solo tra le aziende italiane più longeve nell’ambito della costruzione e manutenzione industriale, ma anche tra quelle più attente alle attività di promozione culturale di alto spessore, come lo è il Premio Nazionale Giovanni Bovio. Si rafforza, in tal modo, un sodalizio iniziato tre anni fa, che promette di continuare davvero molto a lungo.

Anche questa edizione del Premio può contare sulla collaborazione di partner culturali come l’associazione “Progetti Futuri” di Manfredonia, l’associazione artistico-culturale “I Colori dell’Anima” di Molfetta e il portale di informazione ed eventi “www.trani.biz”. Altro partner culturale di prestigio è la Società Editrice Dante Alighieri di Roma, una delle più antiche e conosciute case editrici italiane, che, nel riconoscere l’alto valore del Premio Nazionale Giovanni Bovio, sosterrà le attività promosse dagli organizzatori del Premio.

Non trascurabile, nel caratterizzare la natura del Premio come autentica realtà di promozione culturale estesa su tutto il territorio nazionale, oltre che per le numerose iscrizioni da ogni parte dello Stivale, è stato anche l’ottenimento dei patrocini della Regione Puglia, del Comune di Napoli e quello del Comune di Macchiagodena (IS).

Non da meno è lo spirito di solidarietà che permea il Premio, in linea con gli alti ideali di Giovanni Bovio. Lo scorso anno, infatti, durante la cerimonia di premiazione della 3ª edizione, gli organizzatori annunciavano che avrebbero destinato i libri dei concorrenti, presenti negli archivi del Premio, ad iniziative benefiche.

Una parte di essi è stata recentemente destinata all’iniziativa denominata “Sulle Ali di una Storia”, patrocinata dalla Regione Puglia e organizzata dall’associazione Progetti Futuri di Manfredonia (già partner culturale del Premio) in collaborazione con enti pubblici, altre associazioni e la Biblioteca Regionale “Teca del Mediterraneo”, con l’obiettivo di realizzare una biblioteca nel presidio ospedaliero di Manfredonia, a beneficio dei degenti dell’ospedale e dei loro familiari.

Durante la conferenza stampa, tenutasi il 2 aprile 2019, gli organizzatori del Premio Nazionale Giovanni Bovio e lo scrittore Vittorio Tricarico (in rappresentanza dei concorrenti delle passate edizioni) hanno donato una parte dei libri che hanno partecipato alla sezione di narrativa delle prime 3 edizioni del Premio, integrando, così, il costituendo patrimonio librario della biblioteca del nosocomio.

PARTECIPA CON LA TUA OPERA AL PREMIO NAZIONALE GIOVANNI BOVIO