HOME
AGENDA
LA CITTÀ
TURISMO
RUBRICHE
NOTIZIE
VETRINE
PUBBLICITÀ
CONTATTI

HOME ARCHIVIO NOTIZIE CRONACA DAL COMUNE DI TRANI POLITICA EVENTI E CULTURA SPORT SEGNALA UNA NOTIZIA

POLITICA LOCALE Comunicati stampa di politica a Trani e dintorni

M5S TRANI: ennesima segnalazione urgente circa lo stato di degrado e pericolo DI strade urbane, marciapiedi e strisce pedonali
08/01/18

A
Sindaco avv. Amedeo Bottaro
Assessore Manutenzione Viabilità e decoro urbano avv. Michele Di Gregorio
Assessore alla viabilità dott.ssa Cecilia Di Lernia
Dirigente al ramo ing. Giovanni Didonna
Comandante Polizia Municipale dott. Leonardo Cuocci Martorano
OGGETTO: SEGNALAZIONE URGENTE CIRCA LO STATO DI DEGRADO E PERICOLO IN CUI VERSANO LE STRADE URBANE, I MARCIAPIEDI E LE STRISCE PEDONALI.
Le sottoscritte Luisa DI Lernia e Antonella Papagni, in qualità di Consigliere Comunali del Movimento 5 Stelle,

in seguito

- a numerose segnalazioni ricevute circa lo stato di degrado e pericolo di strade e marciapiedi , come tutta Via Firenze e Via Falcone, Via S. Agostino, Via Milano, Via Caposele, Via Maraldo da Trani e tantissime altre, dove vi sono buche come voragini, che rischiano di mettere in pericolo cose e persone di cui vi documentiamo con foto che alleghiamo;
- a numerose segnalazioni di strisce pedonali completamente cancellate ma che sono necessarie per l’attraversamento a partire per esempio da Piazza Martiri di Via Fani fino a Via Pozzo Piano, Corso M.R. Imbriani (proprio qualche giorno fa si è sfiorata la tragedia, dove un minore è stato investito) ed altre ancora che potremmo eventualmente documentare;
- a numerose segnalazioni di aiuole che un tempo contenevano alberi, che oltre a causare pericolo per i pedoni, sono utilizzate da molti come contenitore di rifiuti e questo su tutto il Corso V. Emanuele. (Alcuni commercianti nel periodo Natalizio ne erano imbarazzati)

chiedono

a codesta amministrazione di predisporre un urgente Piano di intervento di rifacimento del manto stradale a regola d’arte per tutto il territorio, che hanno urgente bisogno di intervento .
Questa per noi è una priorità.

Distinti saluti
Luisa Di Lernia e Antonella Papagni

Ps. Vi alleghiamo foto che documentano lo stato dei luoghi.

Fotogallery completa su www.facebook.com/www.trani.biz



Rete Civica Solo con Trani: ecco la squadra di lavoro
29/11/17

In data 28.11.2017 presso la sede di Via Margherita di Borgogna n.38 si é insediato il Coordinamento della Rete Civica Solo con Trani.
Ecco di seguito la squadra di lavoro :

1. Presidente: Fabrizio Sotero;

2. Portavoce : Antonio Loconte;

3. Pubblica Istruzione, edilizia scolastica: Patrizia Marini, 47 anni, commessa, arte e letteratura le sue passioni;

4. Referente "Solo con Trani per il Sociale": Daniele Santoro, 28 anni, commerciante, appassionato di sport e volontariato;

5. Attività Produttive, Commercio: Giuseppe Curci, 44 anni, consulente marketing e vendita, appassionato di sport e viaggi;

6. Tesoreria, campagna adesioni: Nicola Tarantini, 58 anni, commerciante, cultura, calcio e volontariato le sue passioni;

7. Referente "Solo con Trani per il Turismo": Christian Napolitano, 42 anni ,conducente di linea in pubblico servizio , hobby viaggi e turismo ,istruttore di subacquea e guida alpina;

8. Lavori Pubblici, Ufficio tecnico: Irene Verziera, 45 anni, imprenditrice nel settore edile, appassionata di sport;

9. Addetto Stampa: Marika Scoccimarro, 26 anni, giornalista pubblicista, la lettura la sua passione;

10. Sport: Luigi Schinzani, 58 anni, agente immobiliare, istruttore di aerobica, già pilota commerciale di aeroplano;

11. Organizzazione:  Angelo Acquafredda, 34 anni, imprenditore ed Umberto Antonacci, 29 anni, operatore telefonico, una passione per i documentari e il jogging.

A tutto il coordinamento costituitosi va l'augurio di buon lavoro nella convinzione di operare nell'interesse esclusivo della nostra Trani.
Contatti: solocontrani@gmail.com
Sede: via Margherita di Borgogna 38

Trani lì 29.11.2017

Fabrizio Sotero
Antonio Loconte 


 

MIMMO SANTORSOLA: I RAPPRESENTANTI DEL COMITATO "CHIUDIAMO LA DISCARICA" SONO IN ETERNA CAMPAGNA ELETTORALE
22/11/17

Quella del comitato di Trani “Chiudiamo la discarica”(?), è mera propaganda politica: i rappresentanti del comitato, in realtà, sono in eterna campagna elettorale. 
«Ringraziamo l’Assessore» scrivono, a seguito di un incontro con Filippo Caracciolo per parlare dei problemi della discarica di Trani, «per aver subito accettato il nostro invito e per essersi confrontato con noi a viso aperto, per noi è stata una piacevole novità vista la difficoltà di ottenere un confronto con il suo predecessore, peraltro nostro concittadino». 
Fermo restando l’attendibilità dell’assessore Caracciolo, a questa ennesima nota stampa del comitato di matrice politica sento di replicare per dovere istituzionale, per difendere il mio operato. Non mi pare, infatti, che sia emerso da questo incontro qualcosa di diverso rispetto a quello che ho sempre ribadito. 
Le novità sono solo di natura politica: oggi è possibile ringraziare per l’ascolto attento dell’assessore regionale di fuori Trani; ieri no. Ieri, sarebbe stato un boomerang politico territoriale. 
Mi e vi chiedo: in questa esperienza di assessore ho incontrato moltissimi comitati pugliesi, perché mai non avrei dovuto incontrare proprio quello della mia città? Quale strategia politica folle mi avrebbe dovuto spingere a non farlo? Ho persino tenuto una riunione pubblica, sottolineo pubblica, per rendere conto del mio operato da assessore all’ambiente (e che mi risulti sono stato l’unico politico a sostenere un confronto pubblico sul proprio operato), ma i rappresentanti del comitato erano assenti. La verità, è che non mi è mai stato richiesto un incontro in assessorato. 
Piuttosto, a seguito di note stampa, post sui social, incursioni ad incontri ho sempre ribadito la mia disponibilità ad incontrare gli esponenti del comitato, ma non c’è mai stato un seguito.
Infine, credo sia stata una delle poche volte che ho replicato, e forse l’ultima, in quanto, lo ammetto, replicare o discutere con interlocutori che si celano dietro l’anonimato di un comitato per fare in maniera occulta campagna elettorale contro....non mi appassiona.

Mimmo Santorsola - consigliere regionale


 

Grande partecipazione di pubblico alla scuola di formazione politica #latranichecipiace
22/11/17

La grande tradizione giuridico forense, la sala dell'auditorium San Luigi hanno fatto da cornice alla quarta lezione della scuola di formazione politica #latranichecipiace organizzata dai Movimenti civici Solo con Trani, cantiere Trani in collaborazione con Idea.
Ne è venuto fuori un dibattito serio e proficuo sul rapporto politica giustizia.
Dinanzi ad una sala gremita in ogni ordine di posto si sono confrontati diversi tecnici della materia, sviluppando una discussione vivace ed appassionata.
Si è affrontato il tema della responsabilità penale degli amministratori pubblici fino a toccare il delicato argomento della separazione delle carriere, in particolare con l'iniziativa referendaria  dell'Unione delle Camere Penali italiane.
Ospite della serata il Senatore Gaetano Quagliariello, presidente nazionale di Idea, il quale, complimentandosi per l'organizzazione perfetta della serata, la scelta del tema, spiegando che la legislatura che volge al termine doveva essere della pacificazione, cosa che purtroppo non é accaduta, si è augurato che la prossima sia foriera di riforme serie, condivise ed utili al paese Italia.
Non sono mancate le domande della platea incuriosita che hanno riguardato il tema della responsabilità civile dei magistrati.
Gli organizzatori hanno sottolineato l'importanza di avere una scuola di formazione politica per aiutare una nuova classe dirigente ad essere preparata, fornire ad essa un supporto competente, trasmetterle i valori fondamentali del far politica quali ad esempio l'amore per la proria comunità.
Soltanto in questo modo si potranno tenere lontani dal bene pubblico tutti coloro che inseguono interessi privati.
Si ringrazia sentitamente tutto il numeroso pubblico presente nonché Nicola Maffei, già Sindaco di Barletta; Laura di Pilato, Presidente del Consiglio Comunale di Andria; Anna Barresi e Raffaella Merra entrambe consigliere comunali della città di Trani; Antonio Campana e Gianni Biancofiore, rappresentanti provinciale e comunale del movimento "Noi con Salvini".
A tutti loro va il nostro ringraziamento non solo per la presenza ma anche per lo spirito di condivisione mostrato per l'iniziativa.

Fabrizio Sotero
Antonio Loconte
Rete Civica Solo con Trani 
Trani lì 21.11.2017


 

La grande tradizione giuridico forense della città di Trani sarà cornice unica per un dibattito su Giustizia e Politica
13/11/17

Riprende la scuola di formazione politica targata Solo con Trani e Cantiere Trani in collaborazione con il movimento Idea Popolo e Libertà. 
Giunta alla quarta lezione, #latranichecipiace ospiterà un dibattito a più voci sul particolare rapporto tra politica e giustizia, separazione delle carriere, responsabilità civile dei magistrati, effetti di un procedimento penale sui pubblici amministratori.
Moderati da Giuseppe de Tommaso, Direttore della Gazzetta del Mezzogiorno si confonteranno Gaetano Quagliariello, Presidente Nazionale Idea, già Ministro per le Riforme Istituzionali, già membro della Commissione Riforme Istituzionali, Costituzionalista; Carlo di Bello, Magistrato; Carmine di Paola, Avvocato Penalista; Giuseppe Tarantini, intellettuale d'area; Francesco di Marzio, Avvocato e componente Giunta della Camera Penale di Trani.
L'appuntamento è per Lunedì 20 Novembre alle ore 19.00 presso l'Auditorium San Luigi Piazza Mazzini, ingresso libero.
È possibile inoltre aderire all'evento su Facebook e ricevere gli aggiornamenti all'indirizzo
https://www.facebook.com/events/302058056868445/?ti=cl


Fabrizio Sotero
Antonio Loconte
Rete Civica Solo con Trani 
Trani lí 13.11.2017


 

Il bando per l'assunzione del Dirigente al Comune di Trani dell'area economico-finanziaria è da annullare
09/11/17

Dall'avviso di selezione pubblica, ed in particolare dallo schema di domanda allegato emergono due importanti violazioni di legge.
Giurisprudenza conforme (sentenza n. 195 del 30.04.2015 Tar Umbria; tar Sicilia sez. II n. 2465 11.10.2013; tar campania sez. V n. 7887 09.12.2002) ha stabilito che La procedura di selezione di un dirigente ex art. 110 1 comma dlgs 267-2000  pur non avendo natura concorsuale deve seguire i principi sanciti dall'art. 97 della Costituzione, imparzialità, trasparenza, pari condizioni e non esonera l'amministrazione pubblica dallo svolgere le procedure concorsuali.
Ancora, nello schema di domanda si precisa che la commissione esaminatrice valuterà l'idoneità dei candidati che saranno successivamente sottoposti al colloquio con il Sindaco.
Lo stesso poi a suo insindacabile giudizio conferirà l'incarico dirigenziale.
Mancano del tutto i criteri di valutazione che la Commissione esaminatrice userà per determinare gli idonei, tali criteri, come precisato dalla Giurisprudenza  (tar campania sez. V sentenza n. 1087 27.02.2016) devo essere predeterminati e non devono limitarsi solo alla valutazione dei titoli ma estendersi anche alle prove scritte ed orali.
Queste palesi lacune ci portano a chiedere l'immediata revisione della procedura ed il conseguente annullamento.

Fabrizio Sotero
Antonio Loconte
Rete Civica Solo con Trani 
Trani lí 09.11.2017


 

SITO INTERNET DEL COMUNE DI TRANI: NESSUNA TRASPARENZA NÉ INTEGRITÀ. LA NOTA DI "SOLO CON TRANI"
07/11/17

Sito internet del comune di Trani: siamo all'anno Zero.

Il principio guida dell'ex dlgs 33/2013 sul diritto di accesso civico ,obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni è garantire al cittadino la massima partecipazione, assicurargli dei servizi, avvicinarlo alla macchina dell'amministrazione pubblica.
Nonostante la precedente approvazione del piano triennale per la trasparenza ed integrità, a tutt'oggi il sito internet del comune di Trani nella sezione "amministrazione trasparente" risulta incompleto o addirittura privo di informazioni.
Le inadempienze dell'amministrazione Bottaro sono numerose e gravi, su tutte ne segnaliamo alcune.
Nella sezione disposizioni generali:
.oneri informativi per cittadini ed imprese, scadenzario non aggiornato;
.burocrazia zero, nessun contenuto;
Nella sezione organizzazione :
.organi di indirizzo politico amministrativo, dichiarazioni dei redditi, patrimoni, compensi e spese, documentazione incompleta e per alcuni amministratori del tutto assente;
Inoltre risulta documentazione incompleta o del tutto assente su consulenti e collaboratori, tassi di assenza, incarichi conferiti e autorizzati ai dipendenti, informazioni sulle società partecipate dal Comune, le pubblicazioni all'albo pretorio on line di determine, delibere, ordinanze, decreti non avviene direttamente sul sito del comune di Trani ma su un'altra piattaforma (gazzetta amministrativa).
Tutto questo crea un solco, allontana il cittadino dalla istituzione evidentemente più vicina a lui, il Municipio.
Quali garanzie, quale correttezza, quale trasparenza per i cittadini?


Fabrizio Sotero
Antonio Loconte

Rete Civica Solo Con Trani


 

Quante e dove sono le cave di Trani?
31/10/17

Negli ultimi 3 anni sono venute alla luce ben due cave fumanti, situazioni di gravissimo inquinamento ambientale, delle quali i cittadini si sono accorti prima sentendone l’odore e poi dalla cronaca di siti web e giornali.
Se pensiamo che gli allarmi siano stati lanciati solo dove e quando si siano verificati incendi che hanno reso evidente la condizione dei luoghi, si comprende che ci si trova di fronte ad una emergenza di proporzioni gigantesche.
A questo si aggiungono elementi processuali e inchieste in Commissione Parlamentare Antimafia che riportano alla mente le nefandezze compiute dalla mafia locale, capeggiata da Annacondia, a danno dei tranesi negli anni '80.
Questo quadro avrebbe meritato una risposta molto più forte da parte delle istituzioni comunali e regionali, comprendendo la responsabilità dei funzionari pubblici e di quei partiti che hanno governato con i loro eletti questo territorio da allora.
Quella nelle due immagini qui allegate è un'Ordinanza Sindacale: la n° 233 del novembre 2002(NOVEMBRE DUEMILADUE!), che rilevava una situazione di potenziale pericolo per lo stato in cui versavano le cave nell'agro di Trani, ritenendo possibile che vi venissero esercitate attività illecite e pericolose, come ad esempio lo smaltimento abusivo di rifiuti, fanghi e rifiuti pericolosi varidi qualsiasi origine, e per questo istituiva presso l'Ufficio Tecnico Comunale l'Anagrafe Comunale delle Cave.
In teoria questa Anagrafe avrebbe dovuto essere costruita con le autodenunce dei proprietari dei suoli e con l'attività di controllo da parte della Polizia Municipale, il tutto coordinato dal responsabile del procedimento, l'Ingegner Affatato.
A firmare l’ordinanza fu il Sindaco Avantario, che di lì a pochi mesi sarebbe stato sostituito (per 8 anni) dal Sindaco Tarantini.
L’Anagrafe Comunale delle Cave deve costituire il punto di partenza per un'azione di attenta verifica e successivamente di azione coordinata da parte di tutti gli enti preposti, Regione Puglia in testa.
Abbiamo chiesto quindi di visionare tutta la documentazione relativa all'Anagrafe Comunale delle Cave presenti sul territorio comunale: la documentazione relativa al suo avvio, alle attività svolte per la stessa e ai funzionari che le hanno poste in essere, compreso l'elenco dettagliato con indicazione dei proprietari e dello stato dei luoghi.
Considerata la situazione emergenziale che impone a noi tutti tempi rapidi e risposte efficaci, chiediamo e ci auguriamo che la nostra richiesta, a vantaggio dei cittadini tranesi, sia evasa il più presto possibile, possibilmente molto prima che scadano i termini di legge.
E’ per questo che abbiamo inviato copia della richiesta alla Procura della Repubblica.
Sono trascorsi 15 anni, cosa si è fatto?

M5S Trani
le portavoce Luisa Di Lernia e Antonella Papagni


 

Rete Civica Solo con Trani: gli "auguri" di buon lavoro al neo segretario cittadino Pd
21/10/17

Auguri di buon lavoro al neo segretario cittadino Pd: auguri con l'auspicio che tra i numerosi impegni professionali con il Comune e con l’Amet Spa riesca a trovare il giusto tempo per dare una mano alla nostra città. 
L'inizio di questo mandato politico però é decisamente poco incorraggiante.
La sfilata congressuale del maggior partito dell'amministrazione Bottaro ha offerto tanti spunti di colore.
Fotografie della sala, curiosità sulla provenienza dei nomi del chilometrico direttivo comunale, stupore per i soggetti voltagabbana di "centrodestra" dalla cui inclusione il Pd potrà solo prendere l'innata capacità di trasformismo e mimetizzazione, un rientro (scontato e patetico) nel gruppo consiliare, voci insistenti di cambi di poltrone nella giunta, ma nulla più.
Avremmo voluto sentir parlare di come porre rimendio al disastro dell'ufficio tecnico comunale (pratiche inevase, edilizia ferma, tecnici sul piede di guerra, disorganizzazione completa di settore che fa acqua da tutte le parti, ai limiti dell'interruzione di pubblico servizio).
Avremmo voluto sentir parlare di rifacimento del manto stradale (ormai allo sfascio); avremmo voluto sentir parlare di come far fronte al grande problema dell'edilizia scolastica (le nostre scuole cadono a pezzi).
Ancora, avremmo voluto sapere se il piano costiero é una priorità e se lo è, a che punto siamo; avremmo voluto sapere come il Sindaco intenda organizzare una macchina amministrativa che, nonostante l'encomiabile lavoro della parte sana dei dipendenti, paga l'assenza completa di una linea politica chiara.
Avremmo voluto sapere se si faranno le gare, se si istituirá un ufficio apposito per istruire le evidenze pubbliche soprattutto nel settore servizi sociali.
Avremmo voluto sapere se esiste un piano strategico culturale per la nostra città, avremmo voluto sapere quali prospettive ci sono per il commercio, avremmo voluto sapere se esiste una politica degli incentivi per attrarre investimenti imprenditoriali.
Avremmo anche voluto conoscere i piani strategici per il futuro di Amiu, Amet, Stp, società  (ancora per poco) a guida tranese almeno nel capitale.
Ahinoi, domenica scorsa c'era una sola preoccupante assenza: Trani.

Trani lí 21.10.2017

Fabrizio Sotero
Antonio Loconte

Rete Civica Solo Con Trani


 

Amiu, Solo con Trani: Un danno accertato di circa 130 mila euro. E i cittadini pagano.
18/10/17

In questi anni, non avendo il dono della verità assoluta, ci siamo posti qualche domanda circa i comportamenti, le azioni dell'amministrazione Bottaro, oggi, alla luce di quanto accaduto, i nostri dubbi sono definitivamente fugati.
Nel processo per l'omicidio Zanni il Comune tenta una tardiva (ovviamente non ammessa) costituzione di parte civile, nel processo sulla condotta sottomarina si costituisce tempestivamente parte civile così come nel procedimento sulla discarica si costituisce ancora parte civile, tutto volto giustamente a tenere indenne l'ente Comune dalle eventuali responsabilità penali che "potrebbero" emergere al termine delle vicende giudiziarie.
Vi sono però dei precedenti giudizi che hanno accertato le illegittime rimozioni compiute dall'attuale amministratore Amiu su impulso del Commissario Prefettizio Iaculli, sia del Collegio sindacale (dott. Battista, dott. Musicco) di Amiu (febbraio 2016) sia del Presidente dott. Tolomeo (agosto 2016).
Un danno complessivo accertato di circa 130.000 euro che Amiu (quindi i cittadini di Trani) ha già risarcito ai professionisti illegittimamente sollevati dai loro incarichi a causa di provvedimenti senza alcun fondamento.
Nel caso del Presidente Tolomeo quantomeno si sarebbe potuta valutare l'opportunità di procedere al suo reintegro evitando così ulteriori aggravi.
Come mai il Sindaco Bottaro non è stato altrettanto solerte nel promuovere un'azione di responsabilità nei confronti di coloro che hanno causato questo danno economico alla città? 
Come mai tanta giusta determinazione nel difendere i cittadini in vicende ancora oggetto di giudizi pendenti e, viceversa, una strana dimenticanza verso un danno già accertato dalla Giustizia?
Rassicuriamo sia il Sindaco che i signori oppositori "denunciatutto", i selfisti davanti alle sedi giudiziarie, l'autore di tali illegittimi provvedimenti è divenuta una figura politica ricoprendo attualmente l'incarico di capo di gabinetto del Comune di Matera legato al mandato del Sindaco, potete finalmente far sentire la vostra voce.

Trani lì 18.10.2017

Fabrizio Sotero
Antonio Loconte

Rete Civica Solo Con Trani


 

Condotta sottomarina, Solo con Trani CHIEDE CHIAREZZA SULL'EVENTUALE incompatibilitÀ DELL'AMMINISTRATORE UNICO Amiu
16/10/17

Abbiamo appreso dalla stampa locale che il Sindaco ha tempestivamente costituito parte civile il Comune nel procedimento penale sulla condotta sottomarina che vede comparire davanti al Gup l'attuale amministratore unico di Amiu Spa, azienda la cui proprietà è al 100% del Comune di Trani.
Viceversa nel processo per l'omicidio Zanni, il Sindaco ha fatto un tentativo tardivo nella seconda udienza dibattimentale di costituirsi appunto parte civile (ovviamente non ammesso).
Le due diverse velocità ci lasciano più di qualche dubbio.
L'amministratore unico di Amiu, nominato dal centrodestra e confermato dal centrosinistra, rappresenta una figura fiduciaria dell'attuale Sindaco.
È stata avviata una verifica su d'una possibile incompatibilità? 
È stato richiesto un parere all'Anac (autorità nazionale anti corruzione)?
Se il Sindaco come sembra ritiene insufficiente, negativa o peggio dannosa per la città l'opera dell'attuale amministratore Amiu non solo ci aspettiamo che lo sollevi senza indugio dall'incarico ma che nel nominare il successore scelga una figura competente che risieda, viva e conosca bene la città.

Trani lí 15.10.2017 

Fabrizio Sotero
Antonio Loconte

Rete Civica Solo Con Trani


 

 

Tutti i siti del network:

WWW.TRANI.BIZ il portale di Trani
WWW.ESTATETRANESE.COM
WWW.NATALETRANESE.COM

Attiva la vetrina aziendale della tua attività commerciale.

Ti costa solo € 4 al mese.
Seguici su Facebook