HOME
AGENDA
LA CITTÀ
TURISMO
RUBRICHE
NOTIZIE
VETRINE
PUBBLICITÀ
CONTATTI

HOME ARCHIVIO NOTIZIE CRONACA DAL COMUNE DI TRANI POLITICA EVENTI E CULTURA SPORT SEGNALA UNA NOTIZIA

DAL COMUNE DI TRANI Notizie e comunicati stampa ufficiali dal Comune di Trani

MATRIMONI CIVILI IN SITI DI PROPRIETA’ COMUNALE, AGGIORNATO L’ELENCO DEI LUOGHI DOVE POTERSI SPOSARE
24/02/17

A fronte di una sempre più consolidata richiesta di cittadini (residenti e non) di voler celebrare il matrimonio a Trani ed all’aperto, l’Amministrazione, con atto di Giunta, ha ravvisato la necessità di rielencare, mediante  un provvedimento di natura cognitoria e innovativa, i siti già individuati e quelli di nuova individuazione di proprietà comunale, dove poter celebrare il rito civile. L’elenco è il seguente: Palazzo di Città (residenza municipale); Museo archeologico Monastero di Colonna (chiostro sito al piano terra; terrazza panoramica rivolta al mare; sala esposizioni al piano terra; porticato adiacente la scala d’accesso al piano superiore); villa comunale (chalet al piano terra; chalet, terrazza al piano primo; fortino Sant’Antonio; cassarmonica; anfiteatro del boschetto); biblioteca comunale (sala Benedetto Ronchi, sala Guido Maffuccini); palazzo delle Arti BeltraniPinacoteca “Ivo Scaringi” (sala conferenze al piano terra).

Contestualmente, nel provvedimento, sono state ridefinite le tariffe con decorrenza 1 marzo 2017. Nell’elenco sono inserite anche le dimore storiche private nelle quali è possibile poter celebrare matrimonio con rito civile così come previsto da precedenti provvedimenti deliberativi del Comune di Trani.   

Nubendi residenti nel Comune o almeno uno dei due

(negli orari di servizio)

Residenza Municipale

Gratuito

Monastero di Colonna

€. 300,00

Chalet Villa Comunale

€. 300,00

Sala Benedetto Ronchi Biblioteca comunale

€. 300,00

Sala Guido Maffuccini

€. 300,00

Sala Conferenze Palazzo delle Arti “Beltrani” – Pinacoteca “Ivo Scaringi”

€. 300,00

Tenuta Donna Lavinia

€. 500,00

Palazzo Pugliese

€. 500,00

Villa Sant’Elia

€. 500,00

Palazzo San Giorgio

€. 500,00

Nubendi residenti nel Comune o almeno uno dei due

  • Lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 16: alle ore 19:00
  • Sabato dalle ore 09:00 alle ore 12:00

Residenza Municipale

€. 200,00

Monastero di Colonna

€. 400,00

Chalet Villa Comunale

€. 400,00

Sala Benedetto Ronchi Biblioteca comunale (oltre costi di apertura straordinaria)

€. 400,00

Sala Guido Maffuccini (oltre costi di apertura straordinaria)

€. 400,00

Sala Conferenze Palazzo delle Arti “Beltrani” – Pinacoteca “Ivo Scaringi” (oltre costi di apertura straordinaria)

€. 400,00

Tenuta Donna Lavinia

€. 500,00

Palazzo Pugliese

€. 500,00

Villa Sant’Elia

€. 500,00

Palazzo San Giorgio

€. 500,00

Nubendi NON residenti nel Comune o matrimonio per delega (ex. art. 109 cod. civ.)

(negli orari di servizio)

Residenza Municipale

€. 250,00

Monastero di Colonna

€. 350,00

Chalet Villa Comunale

€. 350,00

Sala Benedetto Ronchi Biblioteca comunale

€. 350,00

Sala Guido Maffuccini

€. 350,00

Sala Conferenze Palazzo delle Arti “Beltrani” – Pinacoteca “Ivo Scaringi”

€. 550,00

Tenuta Donna Lavinia

€. 550,00

Palazzo Pugliese

€. 550,00

Villa Sant’Elia

€. 550,00

Palazzo San Giorgio

€. 550,00

Nubendi NON residenti nel Comune o matrimonio per delega (ex. art. 109 cod. civ.)

  • Lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 16: alle ore 19:00
  • Sabato dalle ore 09:00 alle ore 12:00

Residenza Municipale

€. 300,00

Monastero di Colonna

€. 450,00

Chalet Villa Comunale

€. 450,00

Sala Benedetto Ronchi Biblioteca comunale (oltre costi di apertura straordinaria)

€. 450,00

Sala Guido Maffuccini (oltre costi di apertura straordinaria)

€. 450,00

Sala Conferenze Palazzo delle Arti “Beltrani” – Pinacoteca “Ivo Scaringi” (oltre costi di apertura straordinaria)

€. 450,00

Tenuta Donna Lavinia

€. 550,00

Palazzo Pugliese

€. 550,00

Villa Sant’Elia

€. 550,00

Palazzo San Giorgio

€. 550,00

Nubendi residenti e non residenti nel Comune o matrimonio per delega (ex. art. 109 cod. civ.)

  • Sabato dalle ore 16:00 alle ore 19:00
  • Domenica e festivi dalle ore 09:00 alle ore 12:00 e dalle ore 16:00 alle ore 19:00

Residenza Municipale

€. 350,00

Monastero di Colonna

€. 500,00

Chalet Villa Comunale

€. 500,00

Sala Benedetto Ronchi Biblioteca comunale (oltre costi di apertura straordinaria)

€. 500,00

Sala Guido Maffuccini (oltre costi di apertura straordinaria)

€. 500,00

Sala Conferenze Palazzo delle Arti “Beltrani” – Pinacoteca “Ivo Scaringi” (oltre costi di apertura straordinaria)

€. 500,00

Tenuta Donna Lavinia

€. 700,00

Palazzo Pugliese

€. 700,00

Villa Sant’Elia

€. 700,00

Palazzo San Giorgio

€. 700,00



UNA SCELTA IN COMUNE: DA DOMANI A TRANI SARA’ POSSIBILE PRESTARE IL CONSENSO ALLA DONAZIONE DI ORGANI
13/02/17

A partire da domani, martedì 14 febbraio, presso gli uffici demografici del Comune di Trani sarà possibile prestare il consenso alla donazione di organi e tessuti. Al termine di una fase di predisposizione dei sistemi e di formazione del personale, su impulso dell’Amministrazione in carica, il Comune di Trani adesso è pronto ad erogare il nuovo servizio. A far data dal giorno di San Valentino, ogni cittadino di Trani maggiorenne interessato a voler prestare il proprio consenso alla donazione, potrà formalizzare questa volontà, recandosi presso l’ufficio rilascio carte d’identità del Comune, in occasione del rinnovo del documento, sottoscrivendo la relativa dichiarazione su un modulo predisposto dagli uffici comunali. L’ufficiale d’anagrafe dovrà riportare nel sistema l’informazione resa dall’utente e, successivamente, trasmetterla per via telematica al SIT (sistema informativo dei trapianti) unitamente ai dati anagrafici del dichiarante ed agli estremi del documento d’identità, al fine di consentire l’immediata consultazione dei dati da parte dei centri di coordinamento regionali dei trapianti. Nel caso in cui il cittadino intenda modificare la propria volontà registrata nel SIT, potrà farlo in qualsiasi momento recandosi presso lo stesso ufficio comunale.
Il primo utente a esprimere il proprio consenso in favore della donazione sarà il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro.



 

AGEVOLAZIONI TARI 2017
12/01/17

Si informano i signori contribuenti che ai sensi dell’art. 25 del vigente Regolamento Comunale IUC-TARI, il 31 gennaio 2017 scade il termine per presentare le richieste di agevolazione TARI applicabili all’anno di imposta 2017 di cui all’art. 25 comma 1 del Regolamento Comunale IUC-TARI.
Trattasi in particolare di:
Per le utenze domestiche, riduzione del 50% nella parte fissa e nella parte variabile per:
a) il nucleo familiare che occupa l’abitazione deve risultare composto al massimo da due persone d’età superiore a 65 anni, residenti nel Comune, titolari esclusivamente di assegno sociale o pensioni minime e delle eventuali maggiorazioni erogate dall’Inps.
b) disagio lavorativo del nucleo familiare, riferito all’anno precedente a quello per il quale il tributo è dovuto. Ai fini dell’applicazione il disagio familiare si configura qualora il nucleo familiare abbia un modello ISEE pari ad € 0,00 o che l’unica fonte di reddito dell’intero nucleo familiare sia rappresenta dalla cassa integrazione guadagni ovvero dall’indennità di mobilità ovvero dall’indennità di disoccupazione. Qualora la condizione di disagio perduri per frazione di anno, la riduzione è conseguentemente proporzionata;
c) nuclei familiari nel cui ambito sia presente almeno un disabile con invalidità non inferiore al 75%, a condizione che ricorrano congiuntamente le seguenti ulteriori condizioni:
- che il reddito imponibile delle persone fisiche complessivamente conseguito nell’anno precedente da tutti i componenti il nucleo familiare non superi il limite di € 15.000,00 elevato a € 20.000,00 in caso di invalidità pari al 100%
- che, ad eccezione dell’abitazione principale, nessuno dei componenti il nucleo familiare sia proprietario di altri immobili su tutto il territorio nazionale;
Per le utenze non domestiche, riduzione del 50% nella parte fissa e nella parte variabile per le nuove attività d’impresa, elevata al massimo possibile per quelle localizzate nel centro storico cittadino, per i primi tre anni dall’avvio delle stesse, a condizione che ricorrano congiuntamente le seguenti condizioni: - sotto il profilo oggettivo, non spetta la riduzione in caso di mero subentro di attività economiche già esistenti;
- sotto il profilo soggettivo, non spetta la riduzione in caso di imprenditori che abbiano intrapreso una nuova attività a fronte dell’avvenuta cessazione, nei sei mesi precedenti, di una attività identificata dal medesimo codice ATECO di quella nuova;
- per usufruire della agevolazione il soggetto passivo d’imposta dovrà dimostrare il possesso dei requisiti mediante apposita autocertificazione, per tutti gli stati o i fatti e notizie in possesso di altre PA e pertanto acquisibili d’ufficio dal Comune ovvero allegando all’istanza i documenti relativi a fatti, stati o notizie non in possesso di altre PA.

Tutti i requisiti di cui ai precedenti punti devono essere posseduti alla data del 31 dicembre dell’anno 2016.
E’ fatta salva ogni eventuale futura modifica normativa e/o regolamentare in tema di TARI e l’Amministrazione considererà comunque le richieste di agevolazioni TARI di cui all’art. 25, comma 1 del Regolamento IUC-TARI prodotte entro la data del 31.1.2017, se ed in quanto compatibili con le predette modifiche normative e/o regolamentari.
Il riconoscimento delle predette agevolazioni è per singoli anni d’imposta e le relative istanze devono essere prodotte annualmente, a pena di decadenza, entro il 31 gennaio di ciascun anno di imposta, utilizzando l’apposito modello pubblicato sul sito internet del Comune di Trani.



 

PROSEGUONO LE ATTIVITA’ DI MANUTENZIONE E VERIFICA NELLE SCUOLE
12/01/17

Anche questa mattina sono proseguite le attività di controllo all’interno delle scuole di competenza comunale per la verifica dei sistemi di riscaldamento. Dopo aver fatto anche nella giornata di ieri pomeriggio (così come nelle precedenti) collaudi e manutenzioni, questa mattina, durante le operazioni di controllo degli impianti, non sono stati segnalati particolari problemi. Oltre alla verifica dei sistemi di riscaldamento, sono state effettuate alcune manutenzioni. Nell’asilo Madre Teresa di Calcutta è stato disostruito un bagno, mentre nella scuola Papa Giovanni XXIII si è provveduto alla tempestiva riparazione di un infisso danneggiato. Controlli sono ancora in corso presso altri plessi di competenza del Comune di Trani. All’apertura, la Polizia locale di Trani ha presidiato le zone antistanti le scuole.



 

PRECIPITAZIONI NEVOSE IN CORSO: MA A TRANI LE SCUOLE SARANNO APERTE
10/01/17

A seguito dell'incontro che si è tenuto oggi pomeriggio in Prefettura ed a seguito di una riunione della rete comunale di protezione civile attivata,  il sindaco, Amedeo Bottaro, sentite tutte le parti ed in particolare il comitato di gestione emergenza, e considerata l’evoluzione migliorativa delle condizioni meteo come da bollettino ufficiale ha deciso la riapertura delle scuole a partire da domani mattina, mercoledì 11 gennaio.

A titolo precauzionale e di prevenzione di possibili fenomeni di ghiacciatura notturna, già a partire dalla serata è in corso la salatura di tutte le aree più sensibili della città con particolare riferimento alle zone degli Istituti scolastici. Tale attività proseguirà domani mattina a partire dalle ore 5 da parte della Polizia locale, con i mezzi spargisale e unitamente al personale ed ai mezzi di tutte le associazioni che finora hanno collaborato fattivamente al contenimento dei disagi cittadini. Sarà effettuato ulteriore controllo dei plessi scolastici con eventuale azione di risalatura (se necessaria) e verifica ulteriore del funzionamento di tutti gli impianti di riscaldamento, operazione già effettuata sia ieri che oggi. Previsto davanti agli Istituti un presidio di volontari di protezione civile.



 

MALTEMPO, SCUOLE CHIUSE ANCHE MARTEDÌ 10. SOSPESO IL MERCATO SETTIMANALE
09/01/17

Scuole chiuse anche domani a Trani. Per motivi di sicurezza, ai fini della viabilità, mediante ordinanza sindacale è stata disposta la chiusura di tutti gli Istituti di ogni ordine e grado della città anche per la giornata di domani, martedì 10 gennaio. Per analoghe motivazioni è sospeso il mercato settimanale. L’ordinanza di chiusura delle scuole si rende necessaria soprattutto alla luce della situazione complessa ancora in essere nell'ambito del territorio della Provincia e dei Comuni limitrofi.

La rete comunale di protezione civile, coordinata dal sindaco, Amedeo Bottaro, continua a seguire l’evolversi delle fasi di maltempo. L’Amministrazione comunale sensibilizza tutti i commercianti al rispetto di quanto previsto dal regolamento di polizia urbana ossia di provvedere alla costante pulizia del tratto di marciapiedi sul quale l'esercizio prospetta o dal quale si accede. Si richiama inoltre l’attenzione dei cittadini, in caso di neve, ad utilizzare la propria automobile solo in caso di assoluta necessità, moderando la velocità e mantenendo le distanze di sicurezza e di non parcheggiare auto in garage caratterizzati da rampe.

 



FOTOGALLERY NEVE A TRANI SULLA PAGINA WWW.FACEBOOK.COM/WWW.TRANI.BIZ

 

MALTEMPO, IMPIANTI DI RISCALDAMENTO GIA’ FUNZIONANTI NELLE SCUOLE
09/01/17

Scuole chiuse oggi a Trani. Per motivi di sicurezza, ai fini della viabilità ed alla luce dell'ultimo bollettino meteo pervenuto, mediante ordinanza sindacale è stata disposta la chiusura di tutti gli Istituti di ogni ordine e grado della città. L’ordinanza di chiusura delle scuole si è resa necessaria soprattutto alla luce della situazione complessa ancora in essere nell'ambito del territorio della Provincia e dei Comuni limitrofi. Questa mattina, a partire dalle 6, in tutte le scuole di competenza comunale riscaldamento già accesso in vista della riprese delle lezioni, modo utile anche per intervenire d’anticipo in caso di malfunzionamenti. L’Amministrazione ha anche provveduto a dotare di apparecchiature per riscaldare le aule scolastiche sprovviste di elementi.

La rete comunale di protezione civile, coordinata dal sindaco, Amedeo Bottaro, continua a seguire l’evolversi delle fasi di maltempo. Oltre alle attività di messa in sicurezza delle strade comunali ed oltre agli interventi posti in essere dagli operatori sociali mediante i servizi del SAD (assistenza domiciliare) e dell’ADI (assistenza domiciliare integrata), è stato istituito un servizio di consegna della spesa a domicilio per aiutare anziani soli in difficoltà nell’acquisto di beni di prima necessità. Al servizio, gratuito, si può accedere contattando i seguenti numeri di telefono: 0883.588115, 0883.588116 e 0883.588118 (servizi sociali comunali) o il cellulare di riferimento del pronto intervento sociale (389.8759367) impegnato dai primi momenti dell’emergenza anche nell’assistenza dei senzatetto. Il servizio gratuito viene messo in atto per alcuni giorni grazie alla disponibilità del mondo del volontariato e del terzo settore comunale.



FOTOGALLERY NEVE A TRANI SULLA PAGINA WWW.FACEBOOK.COM/WWW.TRANI.BIZ

 

Ordinanza sindacale: scuole chiuse lunedI' 9 gennaio
07/01/17

A seguito dell'incontro che si è tenuto oggi pomeriggio in Prefettura, è emersa la volontà, per motivi di sicurezza, ai fini della viabilità ed alla luce dell'ultimo bollettino meteo pervenuto, di chiudere le scuole di ogni ordine e grado nella giornata di lunedì 9 gennaio. Il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, ha firmato pertanto l'ordinanza ritenendo che la sospensione delle attività scolastiche nella giornata di lunedì 9 gennaio, possa rappresentare una misura efficace e necessaria sia per limitare i pericoli dovuti al ghiaccio ed alla neve, sia per favorire le operazioni di pulizia di strade e marciapiedi che comunque sta avvenendo già dalla giornata di ieri.

Non da meno, l'ordinanza di chiusura delle scuole nella giornata di lunedì 9 gennaio si è resa necessaria alla luce della situazione complessa dovuta al maltempo nell'ambito del territorio della Provincia e dei Comuni limitrofi. 

 



FOTOGALLERY NEVE A TRANI SULLA PAGINA WWW.FACEBOOK.COM/WWW.TRANI.BIZ

 

COMUNE DI TRANI - AGGIORNAMENTO EMERGENZA MALTEMPO
07/01/17

A partire dalla serata di venerdì 6 gennaio e per le successive 24 / 36 ore si prevede il persistere di venti di burrasca dai quadranti settentrionali e mareggiate lungo le coste esposte. Sono previste inoltre nevicate sparse fino al livello del mare e temperature molto basse con diffuse gelate. Dalle 21 di venerdí 6 gennaio e per le successive 36 ore si segnala criticità di preallerta per rischio idrogeologico localizzato su tutta la Puglia.

Dalle 4.30 di questa mattina la rete comunale di protezione civile è al lavoro per fronteggiare l'emergenza maltempo. In campo, mezzi ed oltre 50 volontari coordinati dal sindaco, Amedeo Bottaro, dall'assessore alla protezione civile, Giuseppe De Michele, e dal comandante di Polizia locale, Leonardo Cuocci Martorano. Nel corso della notte e nelle prime ore della giornata si è provveduto alla salatura della quasi totalità delle strade della città. Interventi sono stati effettuati in quasi tutti i quartieri per rendere buona la viabilità stradale in ogni punto del territorio comunale.
Non sono stati trascurati neanche marciapiedi e luoghi di particolare interesse pubblico, per ridurre al minimo qualsiasi forma di disagio. Le associazioni della rete di protezione civile e la squadra dei cantieri sociali, unitamente ad Amiu, hanno fronteggiato i problemi creati soprattutto dal ghiaccio e dal vento. In virtù delle segnalazioni giunte al centralino della Polizia locale (0883.588000) ed all'indirizzo di posta elettronica indicato per le emergenze (urp@comune.trani.bt.it) sono state messe in sicurezze le rampe d'accesso alla statale 16 bis in zona Sant'Angelo (dove erano state segnalate auto in difficoltà) e sono stati messi in sicurezza alcuni ponteggi nel centro storico danneggiati dal vento.
Le associazioni della rete comunale di protezione civile hanno anche fornito supporto, su autorizzazione della direzione sanitaria territoriale, alle necessità del pronto soccorso di Trani. Prosegue anche l'attività di sostegno del pronto intervento sociale ai senzatetto. Oltre alla somministrazione periodica di bevande calde, coperte ed alimenti, alcuni soggetti, provati dal freddo, sono stati accompagnati in strutture adeguate per il ricovero. In queste ore si sta lavorando anche per consentire la celebrazione di due matrimoni civili programmati a villa Sant'Elia ed in villa comunale. Anche il giardino comunale è stato liberato da ghiaccio e neve dalla squadra dei cantieri sociali per consentire la celebrazione del rito. La rete di protezione civile comunale continua a monitorare la situazione in attesa che cessi l'allerta. Si rinnovano tutte le raccomandazioni già fornite ai cittadini a spostarsi, anche con l'auto, se non per casi urgenti.

------------------------------------------------------------

Mentre in alcune città limitrofe è già stata diramata una ordinanza di chiusura delle scuole per lunedì 9 gennaio, al momento le scuole di Trani lunedì saranno regolarmente aperte, non essendo infatti giunta alcuna comunicazione in merito.

 

FURTI NELLE SCUOLE, L’AMMINISTRAZIONE INCREMENTA LE AZIONI DI CONTRASTO E PREVENZIONE
22/12/16

A seguito dell’ennesimo furto compiuto all’interno di una scuola cittadina, l’Amministrazione comunale incrementa le azioni di contrasto e prevenzione.
Nelle more della realizzazione degli ulteriori impianti di allarme a presidio degli istituti scolastici, è stata disposta l’implementazione dei servizi di vigilanza notturna presso le scuole della città fino all’entrata in funzione dei sistemi d’allarme. L’assessore alla polizia locale, Giuseppe De Michele, ha inoltre concordato con le Forze dell’Ordine ulteriori misure preventive e di controllo da adottare durante le prossime settimane, registrando la massima disponibilità alla collaborazione.
Inoltre, si è deciso di trasferire tutte le apparecchiature informatiche ed elettroniche presenti nei plessi scolastici in un luogo sicuro e vigilato fino alla ripresa delle lezioni.

 

RIFIUTI, A NATALE SERVIZIO SUPPLEMENTARE GARANTITO DA AMIU
21/12/16

In considerazione delle prossime festività natalizie che vedranno coincidere il giorno di Natale con la domenica, si informa che l’Amiu effettuerà un servizio supplementare di raccolta dei rifiuti per evitare che i cassonetti rimangono pieni di rifiuti. L’Amministrazione, al fine di salvaguardare il decoro urbano della città, ed in considerazione della vigente ordinanza che vieta il conferimento dei rifiuti dalle 18 del sabato fino alle ore 5 della domenica, invita tutti i cittadini a rispettare l'attuale orario di conferimento dei rifiuti in modo da potere avere una città ordinata e pulita.
I rifiuti urbani ed i rifiuti assimilati (ad eccezione della zona servita dal “porta a porta”) devono essere conferiti tra le ore 18 e le ore 5 di ogni giorno della settimana a partire dal pomeriggio della domenica e fino alle ore 5 del sabato mattina.
Resta vietato il conferimento dalle ore 18 del sabato pomeriggio fino alle ore 5 della domenica. Gli imballaggi cellulosici (carta, cartone ed altri), previamente ed ordinatamente ridotti di volume, devono essere conferiti tutti i giorni feriali tra le ore 11.30 e le ore 13.30, esclusi quindi domeniche e festivi, nelle vicinanze dei contenitori per rifiuti urbani indifferenziati e, nella zona servita dalla raccolta differenziata porta a porta, sul piano stradale all’ingresso del luogo di produzione dell’imballaggio.
Si ricorda, inoltre, che i rifiuti ingombranti possono essere conferiti gratuitamente, previa prenotazione telefonica al numero 0883.582993, presso l’isola ecologica situata in via dei Finanzieri.

 

FITTO CASA IN PAGAMENTO DA DOMANI: IL CALENDARIO E LE INFO
21/12/16

A partire da domani, giovedì 22 dicembre, gli aventi diritto potranno riscuotere presso la Banca Popolare di Bari in corso Vittorio Emanuele 281/283 gli acconti del fitto casa 2014. Per evitare resse è stato stilato un calendario che tiene conto dell'ordine alfabetico degli aventi diritto.
Giovedì 22 dicembre: lettere A-B-C-D (fino a D'Ettore)
Venerdì 23 dicembre: lettere D (da Di Bari)-E-F-G-H-I-K-L (fino a Lavacca)
Martedì 27 dicembre: lettere L (da Lebib)-M-N-O-P
Mercoledì 28 dicembre (fino alle ore 13.30): lettere Q-R-S-T-U-V-X-Y-Z

Si ricorda che in applicazione del decreto Salva Italia 201/2011 (che ha apportato nuove regole sull’utilizzo di denaro contante nei pagamenti), tutti i beneficiari del contributo Fitto Casa 2014 destinatari di una somma complessiva superiore a 999 euro, riceveranno il saldo su un conto corrente bancario e/o postale a sé intestato. Gli stessi sono tenuti alla comunicazione dell’IBAN presso l’ufficio socioassistenziale welfare ubicato al secondo piano del Comune di Trani. I beneficiari di contributi complessivi inferiori ai 999 euro, potranno riscuotere il saldo per cassa direttamente in Banca. I giorni di riscossione del saldo saranno comunicati in seguito.

L’Amministrazione comunale sottolinea il grande sforzo compiuto per permettere agli aventi diritto di poter accedere al contributo durante il periodo delle festività natalizie. Va ricordato che la Regione Puglia ha comunicato soltanto all’inizio di agosto l’apertura dei termini per la partecipazione al bando per l'assegnazione del Fitto casa. L’Ente ha cofinanziato l’intervento con fondi propri per un importo di 177mila euro. Si tratta della somma più alta mai stanziata dal Comune di Trani per questa tipologia di intervento sociale.

 

ASPETTANDO NATALE, VENERDI’ 23 DICEMBRE DJ SET URBANO NEL CENTRO LE ATTIVITA’ COMMERCIALI POTRANNO RESTARE APERTE FINO ALLE 24
21/12/16

Venerdì 23 dicembre, a partire dalla mattina e fino a tarda sera, lungo tutte le zone pedonali del centro è in programma un Happy hour e dj set urbano organizzato dai commercianti delle singole strade. L’iniziativa è organizzata da Comune, Confesercenti e Confcommercio e gode della collaborazione della gran parte delle attività commerciali del centro. Per consentire la perfetta riuscita della giornata, corso Vittorio Emanuele sarà chiuso alle auto dalle 10 alle 24. Ai commercianti è concessa la facoltà di restare aperti fino alla mezzanotte. Le vie del centro saranno animate, oltre che da postazioni musicali, anche da I Birbanti, 8 artisti di strada che coinvolgeranno la gente fra giochi e spettacoli artistici.
Si ricorda inoltre che alle ore 18.30 di venerdì, in piazza Libertà è in programma l’inaugurazione del presepe artistico. Fino al 6 gennaio in piazza della Repubblica, nei pressi della statua di Giovanni Bovio, è allestito un mercatino di Natale permanente organizzato dall’associazione Incanto. Venerdì 23 un mercatino di Natale sarà presente anche nell’area antistante la villa Comunale dove è sempre visitabile “Villa D’incanto”, mostra di luminarie artistiche apposte lungo i viali del giardino pubblico. L’iniziativa si protrarrà fino a sabato 7 gennaio negli orari di apertura della villa.

Il programma completo delle attività natalizie su www.nataletranese.com

 

 

Tutti i siti del network:

WWW.TRANI.BIZ il portale di Trani
WWW.ESTATETRANESE.COM
WWW.NATALETRANESE.COM

Attiva la vetrina aziendale della tua attività commerciale.

Ti costa solo € 4 al mese.
Seguici su Facebook