HOME
AGENDA
LA CITTÀ
TURISMO
RUBRICHE
NOTIZIE
VETRINE
PUBBLICITÀ
CONTATTI

HOME AGENDA EVENTI
DICEMBRE

WWW.NATALETRANESE.COM

 

Manifestazioni, avvenimenti e rievocazioni a metà strada tra fede e folklore. Celebrazioni liturgiche in ogni chiesa, concerti di musica sacra, vie del centro addobbate, presepi artistici e viventi, mostre e mercatini:
WWW.NATALETRANESE.COM

 

Segnala un evento o sponsorizza il tuo evento natalizio inviando una mail a info@trani.biz

Ogni prima domenica del mese

#DomenicalMuseo - Ingresso gratuito al Castello Svevo di Trani

Con l'evento #DomenicalMuseo tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente ogni prima domenica del mese.
E’ la prima applicazione della norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio 2014, che stabilisce che ogni prima domenica del mese non si pagherà il biglietto per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato.
A Trani sarà possibile visitare il Castello Svevo.
Orari di visita: tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 19.30 (chiusura biglietteria ore 19.00).

SABATO 3 DICEMBRE 2016

“LabLaw for Art”

Il progetto intitolato “LabLaw for Art”, voluto fortemente dagli Studi Botta e Associati di Trani e LabLaw Bari, coniuga la passione per l’Arte e il Diritto quale espressione della cultura e del tipo di società che lo genera. Gli studi propongono un ciclo di esposizioni, volto a raccontare ambiente, sviluppo e monumenti, sotto il segno indelebile dell’Arte. Il primo incontro avrà luogo il giorno 3 dicembre alle ore 18.30 presso la sede sita di Trani, in Via Giovanni Bovio 193.

La prima mostra è dell’artista Mario Cassanelli dal titolo “La materia del silenzio” e racconta l’opera del pittore che si confronta con la materia alla quale si dà una nobiltà inconsueta, attraverso un processo di alchimia tutto particolare. Attraverso l’arte, gli spazi inusuali dello studio legale si aprono all’arte contemporanea, con l’obbiettivo di introdurre nel settore nuovi elementi socio-culturali. Si cerca di promuovere una virtuosa relazione dialettica con il pubblico, sollecitando il confronto tra saperi e punti di vista differenti, focalizzando l’attenzione sui Beni Culturali e sulla tutela del Bene comune.

8-9-10-16-17-18 DICEMBRE 2016

TEATRO MIMESIS: iniziano le repliche della commedia in vernacolo

Il “Teatro Popolare”, porta in scena storie di vita quotidiana, quella del “popolino” con le proprie credenze, tradizioni, modi di dire, fare e vivere. In tale contesto vengono ambientati racconti genuini e semplici, spesso infarciti da elementi fiabeschi e di solito a lieto fine, in cui la bravura dell’attore è direttamente proporzionale alla affinità con il personaggio rappresentato e bravura del regista nell’individuare tali affinità presenti nei singoli elementi del cast a sua disposizione. Queste semplici caratteristiche hanno contribuito ad alimentare la falsa convinzione di una porzione del pubblico e di alcuni addetti ai lavori, secondo la quale, per gli argomenti trattati ed il bacino d’utenza, il teatro vernacolare, per funzionare e portare gente in sala, deve essere necessariamente leggero nei contenuti. Da oltre un ventennio, cerchiamo di proporre al nostro pubblico, esperienze teatrali sempre originali e questo nuovo lavoro cerca di dimostrare l’infondatezza delle posizioni di coloro che sono convinti, che questo sia un genere di bassa categoria. Il teatro vernacolare, invece, oltre a presentare innumerevoli difficoltà tecniche e soprattutto linguistiche, offre la possibilità di portare in scena storie dal notevole spessore drammaturgico.
Proprio perché il “Teatro Popolare” rappresenta spaccati di vita quotidiana, le difficoltà legate ad una più possibile resa credibile aumentano. Infatti il nostro obiettivo non è solo quello di far divertire il pubblico, ma di mostrare una realtà fatta di gioie e pianto, risate e dolori nella quale lo spettatore può ritrovarsi. Se con “La vita è una guerra” riusciremo a farvi divertire, riflettere ed emozionare, avremo dimostrato che il teatro dialettale, si può fare non solo con effimere ironie dettate da laconiche battute d’avanspettacolo, ma soprattutto dalla volontà di rappresentare quella realtà che è alla base della nostra società contemporanea, le nostre radici che solo salvaguardando culturalmente eviteremo di far seccare.

INGRESSO RISERVATO AI SOCI - CONTRIBUTO € 10.
Si accede esclusivamente con prenotazione obbligatoria e fino ad esaurimento dei posti a sedere numerati.
INFO e PRENOTAZIONI: 346.8259618

TEATRO MIMESIS Via Pietro Palagano, 53 - Trani www.teatromimesis.it

8 dicembre 2016

“LO SPORT E’ DI TUTTI”, L’8 DICEMBRE DISABILI E NORMODOTATI INSIEME PER VINCERE LE BARRIERE

Seconda edizione della maratona sportiva organizzata dall’Associazione Orizzonti finalizzata a sensibilizzare sui problemi legati alla disabilità. Numerose discipline sportive in programma in cui disabili e normodotati non avranno più limiti e differenze. Ospiti sul parquèt del PalaDolmen di Bisceglie il campione paraolimpionico Luca Mazzone e l’arbitro di serie A Antonio Damato.

Dopo il successo della prima edizione, ritorna anche quest’anno la manifestazione sportiva "Lo sport è di tutti" promosso dall’Associazione Orizzonti. 

Toccherà al Paladolmen di Bisceglie ospitare il grande evento sportivo-solidale: giovedì 8 Dicembre 2016 dalle ore 16,30 alle ore 20.30 scenderà in campo la "diversabilìtà sportiva".
L’impegno dell'Associazione di promozione sociale Orizzonti verso un tema particolarmente attuale permetterà di accendere i riflettori in favore di coloro che vivono quotidianamente il rischio dell’esclusione a causa di una disabilità di qualunque genere, continuando a sensibilizzare e allo stesso tempo abbattere ogni tipo di barriera architettonica e non, insita nella nostra società.
Il programma di quest’anno si intensifica con nuove discipline sportive che daranno la possibilità sia ai disabili che ai normodotati di misurarsi con i propri limiti.
Sul parquet del Paladolmen Biscegliese scenderanno in campo per inaugurare la manifestazione sportiva tre società di basket, quali Lions basket S.S.D. Arl, Juve Trani Basket e l’A.S.D. Fortitudo basket Trani con i loro settori giovanili, che disputeranno un mini triangolare, ed i loro top player, assieme ai ragazzi dei Cavaliers Basket Tani e Avis basket Trani,  della prima squadra che si esibiranno in una mini partita di basket in carrozzina contro  le squadre  di basket in carrozzina  Sportinsiemesud  Barletta e HBari2003.

Successivamente sarà la volta dell’A.D. Tennis Team Trani e dell’A.D. Scherma  Trani a fare da padroni includendo ragazzi disabili,  contro professionisti normodotati delle due discipline che si adatteranno alla disabilità,  in alcune esibizioni di queste eccelse discipline sportive.
Durante la manifestazione ci saranno delle esibizioni di danza e teatro rappresentate dalle scuole di Studio Danza Trani, New Dance Academy Bisceglie e l’Associazione Culturale Fragipamafra Bisceglie che da sempre si occupano di includere ragazzi disabili nelle loro attività, infatti in ogni stacchetto danzante e teatrale ci sarà la presenza di ragazzi diversamente abili.

Inoltre, saranno protagonisti della manifestazione anche i campioni italiani 2015 di danza sportiva in carrozzina Tarek Drago e Sara Greotti.

Infine ci saranno i calciatori dell’ASD-UIC Bari, nonché squadra calcistica non vedenti detentrice della coppa Italia Nazionale 2016, a cui si affiancheranno calciatori professionisti di calcio a 5 dell’A.S.D. Futsal Bisceglie 1990 e  calcio a 11 che si adatteranno alla cecità, insieme disputeranno dei tiri liberi in porta segnando con i loro goal un risultato che attraversa ogni tipo di barriera e va oltre i pregiudizi. Di seguito i piccoli delle squadre di calcio del  Real Bisceglie e della Fidelis Andria  si esibiranno in un mini incontro calcistico.

Durante la manifestazione la libreria Miranfù di Trani  provvederà  a realizzare sorprese e spettacoli  ricreativi per i più piccoli includendo senza distinzione alcuna tutti i bambini.

L'evento sarà presentato da Marco & Chicco e interverranno come ospiti l'arbitro di serie A Antonio Damato ed il campione paraolimpionico pugliese Luca Mazzone.

Non ultimo e meno importante, la creazione di un fondo per fronteggiare le costanti lacune del territorio riguardanti le diverse abilità.

“La disabilità è un tema che ci sta molto a cuore – spiegano Sante Varnavà e Carlo Impera, organizzatori per l’Associazione Orizzonti dell’evento - e desideriamo approfondirlo sempre più per migliorare la vita di chi vive una disabilità. È’ importante iniziare a calarci tutti nei panni di chi ha difficoltà persino a muoversi liberamente nella propria città, per questo cerchiamo attraverso lo sport di sensibilizzare, includere e superare i limiti ancora persistenti. A tal fine cogliamo l'occasione per ringraziare le amministrazioni comunali di Bisceglie e Trani e tutti coloro che con l'apporto del proprio entusiasmo e con la personale partecipazione permetteranno a tale evento di vivere e ripetersi nel tempo”.


 

Tutti i siti del network:

WWW.TRANI.BIZ il portale di Trani
WWW.ESTATETRANESE.COM
WWW.NATALETRANESE.COM

Attiva la vetrina aziendale della tua attività commerciale.

Ti costa solo € 4 al mese.
Seguici su Facebook