Raffaella Passiatore presenta “Il Passaporto Giallo”


Torna ospite attesissima a La Biblioteca di Babele, dove ha sin dal 2012 conquistato il cuore dei lettori più esigenti



Il Passaporto Giallo è la sineddoche di "un cervello in fuga", di una ragazza colta che troverà nella musica e nell'arte il porto sicuro.
Un viaggio alla scoperta di se stessa e del mondo, in un groviglio di personaggi, situazioni e vortici emozionali che investono anche la forma e la qualità della scrittura in piani paralleli e sovrapposti.
Una geografia che si modifica con il panorama interiore: uno squallido paesino della Lombardia, una Puglia intrisa di riti ancestrali, e poi l'America Latina più seducente...
Un panorama esterno che si fa mimesi di quello interiore.
E' bene lasciare il proprio paese? E' possibile riconciliarsi poi con la propria Cultura? Qual è il destino di chi vive da cittadino del mondo?

Raffaella Passiatore, scrittrice, drammaturga e regista teatrale, dopo lunghi soggiorni in America Latina si trasferisce in Austria. A Salisburgo per oltre vent'anni insegna Italiano, Pianoforte e teatro musicale. Vincitrice di numerosi concorsi internazionali, è l'unica italiana ad aver ottenuto il primo premio per la lirica al concorso "Scrivere tra le Culture" di Vienna nel 2004.
Del 2005 è la raccolta di poesie "Terre Straniere" e "Le Storie Sdrucciole", Florestano Edizioni e del 2012 "Un amore in cerca d' autore".
Dal 2014 si dedica esclusivamente all'attività letteraria con reading in tutta Europa, corsi di scrittura creativa ed improvvisazione teatrale.

Torna ospite attesissima a La Biblioteca di Babele, dove ha sin dal 2012 conquistato il cuore dei lettori più esigenti.

Sabato 2 febbraio ore 19.00, ingresso libero.