HOME
AGENDA
LA CITTÀ
TURISMO
RUBRICHE
NOTIZIE
VETRINE
PUBBLICITÀ
CONTATTI

HOME ARCHIVIO NOTIZIE CRONACA DAL COMUNE DI TRANI POLITICA EVENTI E CULTURA SPORT SEGNALA UNA NOTIZIA

EVENTI E CULTURA Eventi, cultura e turismo a Trani e nella Bat

Ai tranesi la casa natale di Giovanni Bovio, agli italiani il Premio Nazionale GiovanNi Bovio

11/09/17

Il 9 settembre 2017 si è conclusa la 2^ edizione  del Premio Nazionale Giovanni Bovio con la cerimonia di premiazione dei vincitori, che si è tenuta  a Trani, presso il prestigioso Palazzo San Giorgio.  

Dopo decenni di stallo, nei quali a Trani, città che diede i natali all’illustre filosofo de “Il verbo Novello”,  poco si è detto e niente si è fatto per valorizzare la figura di Giovanni Bovio, l’operosità dello scrittore Domenico Valente (che si è fatto conoscere di recente anche per la trasposizione in chiave romanzata  dell’Inferno dantesco, con la pubblicazione “Il mio Inferno di Dante”, edito dalla Società Editrice Dante Alighieri) ha fatto sì che in poco più di tre anni di Giovanni Bovio si ritornasse a parlar, e a addirittura su scala nazionale.

La 2^ edizione del Premio Nazionale Giovanni Bovio (i cui organizzatori e promotori sono Domenico Valente e la dott.ssa Micaela Nichilo, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Associazione Culturale “Progetto Bovio”) è stata vissuta all’insegna delle novità e di un crescente successo, che fa ben sperare per le edizioni future.

Triplicatosi il numero dei partecipanti rispetto alla passata edizione, con un coinvolgimento di ben 13 regioni italiane su 20, il Premio ha potuto contare sulla collaborazione di partner importanti, tra i quali l’Associazione Mazziniana Italiana sezione “Giovanni Bovio”, di Piombino, rappresentata in occasione della cerimonia di premiazione dal dott. Angelo Coppola, in vece del presidente Daniele Massarri.

Importante è stato il contributo della “Tec Service Srl” - gruppo “Cestaro Rossi” (grande realtà dell’industria italiana, impegnata anche all’estero nell’attività di realizzazione e manutenzione di grandi impianti industriali), dimostrando, così, che “lo sviluppo economico ed industriale del nostro Paese non è assolutamente estraneo a quello culturale”.  

La giuria di qualità (costituita dal dott. Mario Schiralli, dalla prof.ssa Grazia Distaso, dal maestro Giuseppe Antonio Lomuscio, dal maestro Filippo Cacace, dal prof. Giuseppe Di Zanni, dallo scrittore Domenico Valente, dalla dott.ssa Micaela Nichilo, e dal promettente regista Stefano Simone) ha avuto la possibilità di valutare opere in concorso di alto spessore, la cui produzione è stata promossa da autori già conosciuti nel panorama culturale nazionale. Nella sezione narrativa, ad esempio, è da riscontrare la partecipazione di Gordiano Lupi (1° classificato con il romanzo “Calcio & Acciaio – dimenticare Piombino”) direttore editoriale delle Edizioni il Foglio, e autore di diversi romanzi  e antologie di successo, ma anche quella dell’eclettico Renato Salvetti (2° classificato nella sezione narrativa con il romanzo “Doppio Giallo sotto un Cielo Azzurro), autore di canzoni presentate al Festival di Sanremo o al Maurizio Costanzo Show, ma anche di musiche per spettacoli teatrali, colonne sonore per spot pubblicitari e per il cinema. Nella sezione D (opere a tema) la 1° classificata, con il saggio “Giovanni Bovio e Francesco Bruno: due geni di Puglia e i Miserabili di Victor Hugo”, è stata la dott.ssa Giovanna Bonivento Pupino, già esperta di toreutica , oreficeria , socia dell'Istituto di Storia ed Archeologia della Magna Grecia (Taranto), membro dal 2016 del direttivo nazionale dell'Associazione Nazionale Archeologi.

“Per il grande successo di questa edizione del premio, sono davvero grato agli amici dell’associazione culturale “Progetti Futuri”, a quelli dell’associazione “I colori dell’Anima”,  agli amici dell’A.M.I. di Piombino e a quelli di “Trani.biz”. Esprimo grande gratitudine per l’impegno profuso dalle giurie e per l’attenzione posta al nostro premio da tutti i partecipanti, che ci hanno permesso di scoprire talenti come Sebastiano Mendola, Franco Casadidio e Vittorio Tricarico. Mio malgrado, ho dovuto comunque riscontrare l’assenza delle istituzioni (come di solito mi capita di rilevare) e degli altri operatori culturali di Trani. Poco importa!”, sostiene Domenico Valente. “L’associazione culturale Progetto Bovio, è una creatura capace di sorprendere nonostante la sua giovanissima età. E, visto l’evolversi dei  fatti, a partire da oggi il nostro motto sarà: ai tranesi la casa natale di Giovanni Bovio, agli italiani il Premio Nazionale Giovanni Bovio”.  

 

GUARDA LA FOTOGALLERY COMPLETA SULLA PAGINA WWW.FACEBOOK.COM/WWW.TRANI.BIZ    

 



 

Premio Nazionale Giovanni Bovio - pubblicati i nominativi dei giurati

03/09/17

Come previsto dall’articolo 8 del bando di concorso ufficiale, si rendono noti i nominativi dei giurati coinvolti nella 2a edizione del Premio Nazionale Giovanni Bovio, la cui cerimonia di premiazione si svolgerà il prossimo 9 settembre a Trani, presso Palazzo San Giorgio, a partire dalle ore 18.00.

Nella scelta delle giurie, l’organizzazione ha rispettato le specificità delle sezioni, convocando personalità della cultura locale.

Di seguito elenchiamo le sezioni e le relative giurie.

Sezione A dedicata alle arti visive: la giuria è stata costituita da tre esperti di arte e da un giurato competente in materia di cortometraggi.

I nominativi sono i seguenti:  il maestro Giuseppe Antonio Lomuscio, artista di Trani ben noto per aver realizzato la scultura bronzea, commissionata dal Vaticano, raffigurante San Michele Arcangelo, collocata nei Giardini Vaticani; il maestro Filippo Cacace, docente della bottega d’arte “I colori dell’anima – associazione culturale” di Molfetta; il prof. Giuseppe Di Zanni, docente presso il Liceo Artistico “Stupor Mundi” – Corato, scultore, intagliatore e poeta. A loro, come già accennato, si è aggiunto il regista Stefano Simone, che si è occupato esclusivamente della valutazione dei cortometraggi.

Sezioni di narrativa edita (sez. B) e poesia a tema libero (sez. C): anche in questo caso i giurati sono stati quattro. E sono i seguenti: il dott. Mario Schiralli, giornalista, esperto di storia locale, già direttore della Biblioteca Comunale “Giovanni Bovio” di Trani; la prof.ssa Grazia Distaso, docente di Letteratura Italiana presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”; Domenico Valente, scrittore, ideatore e organizzatore del Premio e presidente dell’Associazione Culturale Progetto Bovio; la dott.ssa Micaela Nichilo, organizzatrice del Premio e vicepresidente dell’Associazione Culturale Progetto Bovio.

Per la sezione D, opere a tema ispirate alla figura di Giovanni Bovio, la giuria è stata composta da alcuni componenti delle precedenti sezioni, in numero di 6 (i tre della sezione arti visive e tre delle sezioni poesia e narrativa) al fine di garantire un perfetto equilibrio nella valutazione delle diverse tipologie di opere pervenute. I giurati sono stati:  la prof.ssa Grazia Distaso, il maestro Giuseppe Antonio Lomuscio, il prof. Giuseppe Di Zanni, il maestro Filippo Cacace, lo scrittore Domenico Valente e la dott.ssa Micaela Nichilo.

Infine, nel garantire la massima discrezione e trasparenza nella gestione di questa delicatissima fase del concorso, ad ogni membro della giuria è stata consegnata una scheda con tre criteri di valutazione , in base ai quali, gli stessi hanno assegnato ad ogni opera un voto da 1 a 5.  

 


"WWW.TRANI.BIZ il portale di Trani" si pregia di essere partner del Premio Nazionale Giovanni Bovio.


 

Ecco i vincitori del Premio Nazionale Giovanni Bovio

03/09/17

Dopo il lungo periodo dedicato alla valutazione delle opere iscritte alla 2a edizione del Premio Nazionale Giovanni Bovio, le giurie si sono espresse in merito ai primi tre classificati di ciascuna delle quattro sezioni.

Vista la qualità delle opere pervenute, che hanno reso più piacevole ma anche più laborioso il compito dei giurati, l’Organizzazione del Premio, accogliendo le proposte delle giurie, ha decretato anche l’attribuzione di “menzioni speciali”.

Di seguito si elencano i vincitori e le relative opere.

Per la sezione A (arti visive) il vincitore è l’artista siciliano Sebastiano Mendola, con un dipinto intitolato “Sul treno”; al secondo posto si classifica l’artista molfettese Giuseppe De Palma con l’opera “Dolore”; terzo classificato Manuela De Gioia, ancora un’artista molfettese, con l’opera in grafica digitale “Le due politiche”, alla quale la giuria riserva anche una menzione speciale.

Per la sezione B, che costituiva la novità di quest’anno, chiedendo di aderire con testi di narrativa edita (pubblicati tra il 2012 ed il 2016), la terna dei vincitori è così costituita: 1° classificato lo scrittore piombinese Gordiano Lupi con il romanzo “Calcio e acciaio – dimenticare Piombino”; al 2° posto si classifica Renato Salvetti, innamorato della sua Napoli di cui tratta nel romanzo “Doppio giallo sotto un cielo azzurro”; 3° classificato è invece il bolognese Renzo Piccoli, con il romanzo intitolato “Ippocampo”. Anche per questa sezione i giudici hanno ritenuto opportuno attribuire le seguenti menzioni speciali: una per la raccolta di racconti intitolata “Di porta in porta – i racconti della controra”, dello scrittore di Manfredonia Vittorio Tricarico; l’altra è stata assegnata al romanzo “L’impronta del diavolo” di Franco Casadidio, scrittore di Terni.

Per la sezione C (poesia a tema libero), i vincitori sono i seguenti: al 1° posto Livio Billo, autore di Albignasego (PD)con la poesia intitolata “Galileo”; al 2° posto invece l’autrice Claudia Piccinno da Castel Maggiore (BO) con la poesia “Davide è il tuo nome”; a classificarsi 3° è l’autore di Gravina in Puglia (BA), Gianni Romaniello con la poesia intitolata “Crepuscolo brillante”. Sono due le menzioni speciali assegnate anche a questa sezione: con la poesia intitolata “Come potrei dimenticarti” l’autrice Maria Curci (San Severo – FG); con la poesia “I vicoli del porto” di Rino Negrogno, autore di Trani.

Nella sezione D, dedicata alle opere di vario genere ispirate alla figura di Giovanni Bovio, si classificano nelle prime tre posizioni le seguenti concorrenti (una curiosità: questa è l’unica sezione nella quale si distinguono unicamente le donne): 1° classificata, con il saggio “Giovanni Bovio e Francesco Bruno: due geni di Puglia e i Miserabili di Victor Hugo”, Giovanna Bonivento Pupino (Taranto); 2° classificata Anna Maria De Palma, di Molfetta, con il dipinto “La Massoneria: il Grande Oriente d’Italia di Giovanni Bovio”; 3° classificata, con la poesia “Definirsi o sparire”, Mirella Musicco (Bitetto – BA).

La cerimonia di premiazione avverrà il prossimo 09 settembre a Trani, presso Palazzo San Giorgio.

 

 


"WWW.TRANI.BIZ il portale di Trani" si pregia di essere partner del Premio Nazionale Giovanni Bovio.


 

9 SETTEMBRE: ECCO LA NUOVA DATA DI PREMIAZIONE DEL PREMIO NAZIONALE GIOVANNI BOVIO

19/07/17

Dopo aver annunciato il rinvio della cerimonia di premiazione della 2° edizione del Premio Nazionale Giovanni Bovio, al fine di permettere alle giurie di svolgere con serenità l’attività di analisi e valutazione delle opere iscritte, l’organizzazione del Premio ufficializza la data della cerimonia di premiazione dei vincitori delle quattro sezioni del  concorso.

Sabato 9 settembre 2017, alle ore 18.00, sarà una delle accoglienti sale conferenze del  prestigioso “Palazzo San Giorgio”, sito a Trani al civico 26 di via San Giorgio, ad ospitare la cerimonia di premiazione della 2° edizione del Premio Nazionale Giovanni Bovio.

Posizionata nel cuore di Trani, a due passi dalla stazione ferroviaria e a ridosso del porto turistico, la location scelta dagli organizzatori può vantare un servizio di alta qualità e un’organizzazione che ben si prestano alle esigenze di un premio che mira (perlomeno negli intenti degli organizzatori) a diventare un importante punto di riferimento per gli autori e gli artisti di tutto il territorio nazionale.

Lo slittamento della data della cerimonia di premiazione ha, ovviamente, reso necessario il rinvio delle altre scadenze previste dal bando ufficiale del Premio, in deroga agli artt. 7, 8, 9 e 9b, il cui contenuto è stato portato a conoscenza dei partecipanti attraverso opportuno comunicato.

“Lo scorso anno”, dichiara lo scrittore Domenico Valente (ideatore del Premio e curatore dello stesso insieme alla dott.ssa Micaela Nichilo) “abbiamo avuto il privilegio di essere ospiti in una delle sale della biblioteca comunale Giovanni Bovio. Quest’anno, per una serie di circostanze che non sto qui ad elencare, sacrificando parte del budget che avremmo preferito utilizzare per assegnare dei premi aggiuntivi, abbiamo scelto quale luogo per la cerimonia di premiazione il prestigioso Palazzo San Giorgio. Sono tante le difficoltà che stiamo incontrando nello sviluppo del nostro progetto di promozione culturale”, continua Domenico Valente “Iniziative come quelle intraprese dall’associazione Progetto Bovio richiedono tanto sacrificio ed impegno economico, ma, nonostante tutto, riusciremo a fare sempre meglio. Il pensiero e gli ideali promossi da Giovanni Bovio sono l’eredità  che giunge fortunatamente a quanti di noi abbiano la buona volontà di interessarsene, e che attraverso l’associazione Progetto Bovio vogliamo assolutamente salvaguardare. Ci auguriamo di avere sempre più attenzione da parte della società civile e un continuo sostegno da quanti ammirano il nostro operato, lontano dalle logiche di partito o da una gravosa sudditanza politica. E, in merito a quest’ultimo mio pensiero, nell’invitare quanti lo desiderano a partecipare alla cerimonia di premiazione del 9 settembre,  non posso che riportare una citazione più che mai attuale di Giovanni Bovio: “…che il cittadino sia suddito e il lavoratore sia servo non è più tollerabile; ma le loro rivendicazioni prima di essere politiche e sociali, sono morali. La sudditanza politica e la servitù economica sono la immoralità de’ nostri tempi”.

 


"WWW.TRANI.BIZ il portale di Trani" si pregia di essere partner del Premio Nazionale Giovanni Bovio.


 

Numerose adesioni alla 2a Edizione del Premio Nazionale Giovanni Bovio: prorogata la data di premiazione

03/07/17

In seguito alle numerose adesioni alla 2a Edizione del Premio Nazionale Giovanni Bovio (cresciute fino a triplicarsi rispetto alla passata edizione), e atteso il corretto svolgersi delle attività di analisi e valutazione delle opere iscritte, l’Organizzazione del Premio, in accordo con i membri delle giurie, ha ritenuto opportuno posticipare, alla prima decade del mese di settembre, la data della premiazione delle opere in concorso, già prevista per il giorno 15 luglio 2017. Pertanto, in deroga all’art. 9b del bando, sarà a breve ufficializzata la nuova data della manifestazione di premiazione, attraverso gli organi di stampa e opportune note informative.   

Lo scrittore Domenico Valente e la dott.ssa Micaela Nichilo (curatori del concorso) ringraziano le giurie, i partner e lo sponsor ufficiale (la TEC Service Srl – del Gruppo Cestaro Rossi) ed esprimono grande soddisfazione per l’attenzione posta al Premio, che vede la partecipazione di concorrenti provenienti da buona parte d’Italia (ben 13 le regioni coinvolte), proponendo opere di alta qualità.

“In considerazione del fatto che si sta lavorando in modo serio ed umile, in linea con lo spirito e gli ideali di Giovanni Bovio, figura che ispira il concorso”, dichiara la dott.ssa Nichilo, “siamo davvero compiaciuti che in tanti abbiamo compreso ed apprezzato le motivazioni del Premio e le linee guida dell’Associazione Culturale Progetto Bovio. In questa stessa occasione, non possiamo che augurare pubblicamente ampio successo a tutti i partecipanti”.



"WWW.TRANI.BIZ il portale di Trani" si pregia di essere partner del Premio Nazionale Giovanni Bovio.


 

Premio Nazionale Giovanni Bovio: ecco lo sponsor e i partner

16/06/17

Il 15 giugno 2017 è scaduto il termine per le adesioni alla 2° edizione del Premio Nazionale Giovanni Bovio, un premio che, secondo le intenzioni degli organizzatori, lo scrittore Domenico Valente e la dott.ssa Micaela Nichilo, potrebbe diventare uno dei più importanti e qualificanti di tutto il territorio nazionale.

Parte integrante del “progetto Bovio” (da cui prende il nome anche l’associazione culturale fondata lo scorso anno), il Premio nazionale si prefigge, nel pieno rispetto dell’etica di Giovanni Bovio, di promuovere la “sana cultura” attraverso le opere di autori ed artisti provenienti da tutta la Penisola.

L’attività di promozione culturale sviluppata in quest’ultimo anno dalla neo-nata associazione culturale “Progetto Bovio” non è passata inosservata. Infatti, tra le tante novità di questa edizione del Premio, c’è anche la partecipazione, in qualità di sponsor ufficiale, della “TEC Service Srl Consortile”. L’azienda, che si occupa di costruzione e manutenzione altamente qualificata di impianti industriali, fa parte del “Gruppo Cestaro Rossi” di Bari, che dal 1921 fornisce servizi nell’ambito delle costruzioni e manutenzioni impiantistiche.

“E’ con grande orgoglio che presentiamo al pubblico il nostro sponsor”, dichiara lo scrittore Domenico Valente.  “Lo sviluppo economico ed industriale del nostro Paese non è estraneo a quello culturale. Sono due aspetti apparentemente difformi ma che, in realtà, possono procedere di pari passo, diventando motori del nostro progresso”.

“La Cestaro Rossi Spa” continua Valente “è una delle aziende italiane più longeve nell’ambito della costruzione  e manutenzione industriale, che ha vissuto la sua espansione in quasi un secolo di vita, con un attento sguardo ai cambiamenti dell’assetto economico, sociale e culturale del Belpaese. Siamo davvero grati di avere ottenuto quest’importante sostegno”.

Sostegno, almeno sotto il profilo tecnico-organizzativo, che l’associazione culturale “Progetto Bovio”, ha ottenuto anche dall’Associazione Mazziniana Italiana sez. “Giovanni Bovio” di Piombino, dall’associazione culturale “Progetti Futuri” di Manfredonia, dall’associazione artistico-culturale “I Colori dell’Anima” di Molfetta.





 

Tutti i siti del network:

WWW.TRANI.BIZ il portale di Trani
WWW.ESTATETRANESE.COM
WWW.NATALETRANESE.COM

Attiva la vetrina aziendale della tua attività commerciale.

Ti costa solo € 4 al mese.
Seguici su Facebook